L'intelligence belga: "Attentati di Parigi organizzati con la Playstation" - CorCom

TERRORISMO

L’intelligence belga: “Attentati di Parigi organizzati con la Playstation”

Le comunicazioni tra alcuni dei terroristi sarebbero avvenute tramite la messaggistica online della console Sony. Il ministro degli interni del Belgio Jambon: “Più difficile da intercettare di molti altri canali Internet”

16 Nov 2015

Andrea Frollà

Una Playstation 4 per organizzare gli attentati di Parigi. Secondo informazioni in possesso dell’intelligence belga, rese pubbliche nella giornata di sabato dal ministro degli Interni del Belgio Jan Jambon, la console di ultima generazione targata Sony sarebbe stata utilizzata dagli attentatori per comunicare tra loro e pianificare gli attacchi di venerdì sera.

Una scelta tutt’altro che casuale perché, come spiegato anche da Jambon, le comunicazioni effettuate tramite la chat della Playstation 4 sarebbero molto “più difficili da intercettare” rispetto alle app di messaggistica istantanea, come Whatsapp o Telegram, o ai social network.

In particolare, i giochi di guerra più utilizzati, come Call Of Duty e altri, si presterebbero particolarmente all’organizzazione di operazioni terroristiche perché il linguaggio utilizzato dai giocatori si mischia facilmente a quello degli attentatori. Infatti, è comune che nelle chat di tali videogiochi si parli di attacchi, bombe o strategie militari di qualsiasi tipo.

Una testimonianza di quanto l’Is sia in grado di sfruttare la tecnologia, criptando i messaggi all’interno di nuovi mezzi mai utilizzati prima per pianificare atti di terrorismo.