Meta (Facebook) e Microsoft si alleano sul social business: convergenza Workplace-Teams - CorCom

LA PARTNERSHIP

Meta (Facebook) e Microsoft si alleano sul social business: convergenza Workplace-Teams

L’accordo consentirà agli account professionali di accedere ai contenuti della piattaforma di Mark Zuckerberg direttamente dall’app di collaboration di Redmond, che oggi conta circa 250 milioni di utenti attivi mensili

11 Nov 2021

Domenico Aliperto

Meta, la società precedentemente nota come Facebook, ha annunciato una partnership con Microsoft che consentirà agli utenti professionali di integrare il software di social network aziendale Workplace di Meta con Teams.

L’integrazione, più nello specifico, offre ai clienti l’accesso ai contenuti di Workplace all’interno dell’app Teams. Allo stesso modo, gli utenti potranno visualizzare le riunioni video di Teams nell’app Workplace. L’iniziativa fa convergere gli interessi di due aziende rivali che da anni competono nel mercato dei software di comunicazione aziendale. Workplace e Teams, tuttavia, non hanno una sovrapposizione completa. Mentre Workplace si concentra su ampie connessioni a livello aziendale, Teams è focalizzata sulla comunicazione istantanea tra i lavoratori e i loro colleghi diretti.

Integrare funzioni complementari

Si tratterebbe di un’integrazione richiesta da molti clienti di peso, tra cui Vodafone e Accenture, secondo quanto ha detto a Cnbc il responsabile della piattaforma Workplace di Meta, Ujjwal Singh. “I clienti utilizzano le funzionalità complementari, più di quelle concorrenti”, ha affermato Singh. “Ci sono aziende che acquistano solo servizi Workplace e aziende che puntano solo sull’offerta Teams. Questa partnership è pensata per quelli che usano entrambi”.

WHITEPAPER
Ripensare il performance management. Quali nuovi approcci possibili? Scopri l’app Feedback4You!
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

La partnership, nota Cnbc, potrebbe rivelarsi molto vantaggiosa per Meta, visto che il suo servizio Workplace è drasticamente indietro rispetto ai suoi concorrenti in termini di utenti. La piattaforma ha infatti raggiunto i sette milioni di abbonati, mentre Microsoft a luglio aveva annunciato che Teams ora conta 250 milioni di utenti attivi mensili. Slack, di proprietà di Salesforce, non fornisce più dati sul numero di utenti, ma la società aveva dichiarato di avere 12 milioni di utenti attivi giornalieri a settembre 2019, l’ultima volta che ha riportato tale statistica. Il numero di clienti paganti di Slack è aumentato di quasi il 39% anno su anno nel giugno 2021 a 169 mila. Oltre a Teams, Microsoft gestisce anche Yammer, il software di social network aziendale che compete più direttamente con il servizio Workplace di Meta. Ad agosto, Redmond ha dichiarato che l’utilizzo dello strumento è raddoppiato di anno in anno, con “decine di milioni di utenti attivi mensili”.

Sebbene Workplace abbia integrazioni con Microsoft Office 365, SharePoint, Azure Active Directory, OneDrive e ora Teams, non c’è integrazione con Yammer, ha affermato Singh. “Direi che siamo i migliori della classe in termini di comunità, connessione, persone al primo posto e servizio a tutti i dipendenti”, ha continuato. “Teams è probabilmente il migliore della categoria per quanto riguarda la produttività, quindi si tratta davvero di due prodotti migliori della categoria che si uniscono per risolvere un problema di esperienza dei dipendenti”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5