PAGAMENTI DIGITALI

Open banking, Nexi partner di Cbi Globe: “Più spinta al fintech”

Si punta ad arricchire l’offerta della piattaforma “Cbi Globe” di funzionalità per lo sviluppo di servizi innovativi. Aggregazione di conti, anche internazionali, e gestione finanziaria fra le opzioni previste

14 Gen 2020

L. O.

Più strumenti a disposizione delle banche per lo sviluppo di servizi fintech. E’ l’obiettivo dell’ingresso della pay-tech Nexi fra i partner tecnologici di Cbi, think tank di innovazione per l’industria finanziaria nel mercato dei pagamenti promosso dall’Abi. Si punta ad “arricchire Cbi Globe – spiega una nota – di una nuova funzionalità che consentirà alle banche di sviluppare servizi fintech in risposta alle crescenti esigenze della clientela corporate e retail”.

I clienti bancari potranno sperimentare una più ampia scelta di servizi finanziari evoluti, potendo contare su istituti che grazie alla piattaforma Cbi Globe sceglieranno di giocare un ruolo attivo nello scenario dell’Open Banking originato su impulso della PSD2. “Servizi multibanca innovativi – fa sapere ancora la nota di Cbi – come ad esempio servizi di aggregazione di conti anche internazionali, gestione finanziaria avanzata, inizializzazione di pagamenti, potranno infatti essere offerti alla clientela mediante nuove applicazioni e portali web caratterizzati da un’elevata customer experience”.

Cbi Globe, hub per il roaming di Open Banking

I prestatori di servizi di pagamento che aderiscono alla piattaforma Cbi Globe potranno essere, per il cliente, la fintech innovativa per raggiungere i conti detenuti presso le banche e gli istituti attivi in tutta Europa, disponibili tramite interfacce telematiche spesso caratterizzate da diverse specificità tecnologiche, sfruttando un unico hub che abilita un “roaming” internazionale di Open Banking, in grado di supportare lo sviluppo di servizi innovativi.

WHITEPAPER
Come cambia il Retail tra ecommerce, piccoli rivenditori e la spinta al cashless
Acquisti/Procurement
Fashion

Con Cbi Globe, sviluppata da Cbi con il supporto di Nexi l’Italia si conferma in prima linea nello sviluppo di infrastrutture tecnologiche evolute per sostenere il processo di evoluzione digitale dei servizi finanziari che il nostro Paese ha intrapreso “a riconferma – dice Cbi – della nostra leadership e competitività a livello internazionale”.

“Cbi e Nexi stanno lavorando attivamente con risorse dedicate al fine di implementare la nuova funzionalità entro aprile 2020 – dice Liliana Fratini Passi, Direttore Generale di Cbi -. In particolare Cbi Globe si conferma come piattaforma collaborativa dell’industria finanziaria per abilitare l’innovazione nonché l’infrastruttura di riferimento per traghettare l’Italia verso la realizzazione della società digitale sulla base del Piano Nazionale per l’Innovazione 2025”.

“Essere scelti da Cbi per l’attuazione della parte attiva di Cbi Globe, dopo aver già vinto la gara per la realizzazione della piattaforma stessa, è una conferma di quanto fatto da Nexi per il sistema bancario del nostro Paese e di quanto può ancora fare in qualità di PayTech delle Banche – dice Renato Martini, Digital Banking Solutions Director di Nexi –. Si tratta di una soluzione strategica e di sistema che consentirà agli istituti finanziari di realizzare use cases evoluti e di cogliere, quindi, l’enorme potenziale del mercato open banking”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4