Scommessa Tlc per Google, sul piatto 4,5 mld per l'indiana Jio Platforms - CorCom

L'OPERAZIONE

Scommessa Tlc per Google, sul piatto 4,5 mld per l’indiana Jio Platforms

La società di Mountain View segue a ruota Facebook ed entra nella compagine azionaria del colosso del subcontinente. La partnership porterà allo sviluppo di uno smartphone Android a basso costo

16 Lug 2020

Domenico Aliperto

Dopo Facebook e Intel, anche Google entra in affari con Jio Platforms, investendo 4,5 miliardi di dollari e mettendo le mani sul 7,7% del gruppo. La società di Tlc indiana controllata da Reliance Industries è oggi la più grande compagnia privata del Subcontinente e si sta facendo notare per la capacità di attrarre l’interesse dei colossi tecnologici che puntano a espandersi nello sconfinato mercato locale. Jio ha infatti raccolto circa 20,2 miliardi negli ultimi quattro mesi, più di quanto abbia fatto l’intero ecosistema di startup indiano lo scorso anno.

Verso lo sviluppo di uno smartphone low cost

Il nuovo investimento, parte di quel Digitization Fund da 10 miliardi per sostenere la crescita e la digitalizzazione del Paese, prevede l’avvio di una collaborazione tra Google e Jio Platforms per sviluppare smartphone a basso costo, dotati di una versione ottimizzata di Android. “Mettere la tecnologia nelle mani di più persone è una parte importante della missione di Google”, ha dichiarato Sundar Pichai, Ceo del gruppo di Mountain View. “Siamo entusiasti di ripensare insieme, da zero, il modo in cui milioni di utenti in India possano diventare proprietari di smartphone”.

L’investimento di Facebook in Jio Platforms

webinar -16 dicembre
5G e connettività a banda ultralarga: la priorità, anche dopo l'emergenza
Networking
Telco

Come detto Google ha acquisito oltre il 7% delle azioni di Jio Platforms, e per questo ora siede a fianco di Facebook nel consiglio di amministrazione del gruppo. La società di Mark Zuckerberg ha recentemente infatti investito 5,7 miliardi di dollari per entrare in possesso del 10% delle azioni di Jio Platforms. L’operazione ha nel medio termine l’obiettivo di costruire una partnership diretta tra l’infrastruttura di rete del player indiano e il suo servizio di messaggistica istantanea WhatsApp, che conta già oltre 400 milioni di utenti nel Paese.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3