Spinta alle startup del Lazio, sul piatto fino a 2,5 milioni - CorCom

ACCORDO QUADRO

Spinta alle startup del Lazio, sul piatto fino a 2,5 milioni

Firmata Lazio Innova e LVenture Group l’intesa di coinvestimento che prevede un’accelerazione base da 200mila euro per ogni neo-società. “Più forza all’ecosistema dell’innovazione del territorio”

09 Giu 2020

L. O.

Accordo quadro biennale di coinvestimento per le startup innovative del Lazio. Lo firmano LVenture Group e Lazio Innova, in house della Regione Lazio, che puntano a rafforzare il supporto finanziario alle neo-società operative nel territorio della regione a partire dalla fase iniziale di accelerazione.

L’investimento massimo in ciascuna startup selezionata, per un valore fino a 200 mila euro, avverrà con un rapporto di co-investimento pari al 40% da parte di Innova Venture e al 60% da parte di LVenture Group.

L’accordo con Innova Venture prevede inoltre la possibilità di seguire gli investimenti nelle fasi successive, con un co-investimento che potrà raggiungere il valore massimo di 2,5 milioni di euro per ciascuna startup accelerata

L’accordo prevede infatti la possibilità di co-investimento da parte di Innova Venture – fondo di Venture Capital della Regione Lazio gestito da Lazio Innova e finanziato con i fondi comunitari afferenti alla programmazione Por Fesr 2014/2020 – nelle startup che parteciperanno al Programma di Accelerazione di LVenture Group che operano all’interno del territorio della Regione Lazio.

Come vengono selezionate le startup

Le startup saranno individuate e valutate da LVenture Group e selezionate insieme al Comitato di Investimento di Innova Venture – composto da Fabio Mondini de Focatiis, Stefano Peroncini e Peter Mayrl – ai fini del co-investimento.

Sostegno all’ecosistema startup del Lazio

WHITEPAPER
Migliorare la fatturazione elettronica: vantaggi concreti da AI e ML
Dematerializzazione
Digital Transformation

“Con l’accordo quadro di co-investimento che abbiamo appena firmato con LVenture raggiungiamo un duplice obiettivo: sostenere l’impresa innovativa digital driven con interventi nel capitale di rischio facendo leva sull’esperienza e la professionalità di uno dei più importanti attori dell’ecosistema laziale in questo campo. Siamo convinti che questa sia la strada giusta da seguire anche per il futuro”, dice Andrea Ciampalini, direttore generale di Lazio Innova.

“Gli investimenti in nuove tecnologie e nei nuovi modelli di business sviluppati dalle startup sono oggi vitali per la ripartenza economica del nostro Paese all’interno della trasformazione digitale su scala globale accelerata dalla pandemia Covid-19 – dice Luigi Capello, Ceo di LVenture Group –. Questo accordo, che interviene aumentando il volume di investimenti e le risorse a disposizione delle startup sin dalla fase di accelerazione, ci permetterà di sostenere maggiormente il loro percorso di crescita. La collaborazione sempre più stretta con Lazio Innova, dagli investimenti, che ricoprono un ruolo fondamentale per la creazione delle imprese innovative sino ai programmi di Open Innovation, rafforza l’intero ecosistema dell’innovazione con un’importante ricaduta in termini di sviluppo e generazione di valore sul territorio”.

LVenture Group, attraverso il suo Programma di Accelerazione Luiss EnLabs, nato da una joint venture con l’Università Luiss, ha lanciato più di 100 imprese innovative, creando oltre 1.300 nuovi posti di lavoro ad alto valore aggiunto. L’accordo quadro stipulato con Lazio Innova conferma l’importante ruolo svolto dalla Regione Lazio – oggi sempre più polo di attrazione dell’imprenditoria innovativa in Italia – nel promuovere la nascita e lo sviluppo delle startup.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4