STRATEGIE

Tencent, 70 miliardi di dollari per le infrastrutture digitali del futuro

Pechino ha invitato le imprese nazionali a un upgrade strutturale che acceleri la digitalizzazione del paese. Il colosso spenderà in tecnologie come cloud, AI, cybersicurezza, IoT, blockchain, grandi data center, quantum computing e reti 5G

26 Mag 2020

Patrizia Licata

giornalista

Il colosso tecnologico cinese Tencent ha annunciato un investimento di 500 miliardi di yuan (70 miliardi di dollari) nei prossimi cinque anni in nuova infrastruttura tecnologica. Lo sforzo finanziario si rivolgerà a tutte le tecnologie emergenti, come cloud computing, intelligenza artificiale, cybersicurezza, blockchain, server, grandi data center, centri con supercomputer, computer quantistici, sistemi operativi per la Internet of things, reti 5G.

L’annuncio, dato dal senior executive vice president di Tencent, Dowson Tong, sul quotidiano Guangming Daily, è in linea con le strategie di  Pechino presentate lo scorso mese. Il governo cinese ha invitato a un aggiornamento strutturale dell’economia del paese attraverso investimenti in nuova infrastruttura e uno stimolo alla domanda di software per le  aziende e servizi cloud. L’obiettivo della Cina è la supremazia tecnologica entro 15 anni.

Espansione nei servizi business

Tencent è nota per aver creato la popolarissima app di messaggistica WeChat, che i cinesi  usano anche per accedere a Internet e a un’ampia gamma di servizi online. Tencent ha anche sviluppato una serie di giochi online molto seguiti. Tuttavia il gruppo tecnologico cinese vuole espandersi sul mercato dei servizi business per conquistare nuove fette di utenti cavalcando la crescita del cloud e contrastando il rallentamento dei guadagni sul segmento consumer.

Tencent ha affermato che, anche se l’attività di fornitura di servizi cloud ha sofferto durante l’emergenza coronavirus, nel lungo termine l’adozione del cloud e del software enterprise continuerà a salire sia tra le imprese private che tra gli enti pubblici.

“Accelerare la strategia sulla nuova infrastruttura aiuterà a cementare il successo delle politiche di contenimento del virus”, ha affermato Tong.

In competizione con Alibaba

WHITEPAPER
Storage: aumentare prestazioni, scalabilità ed efficienza a costi contenuti
Storage
Cloud storage

Tencent Cloud controlla il 18% del mercato cloud della Cina nel quarto trimestre 2019 e resta nettamente distaccata dalla leader Alibaba che guida il settore con uno share del 46,4% (dati della società di ricerche Canalys).

Alibaba lo scorso mese ha annunciato un investimento di 200 miliardi di yuan (28 miliardi di dollari) in tre anni sulla sua infrastruttura cloud e sullo sviluppo di semiconduttori e sistemi operativi, mettendo in campo una serie di nuove soluzioni per la propria rete di data center operativa in 63 Paesi di Asia, Australia, Medio oriente, Europa e Stati Uniti.

Il China Standards 2035

La Cina sta predisponendo un piano quindicennale in cui delinea quali dovranno essere, nei piani della Repubblica popolare, gli standard globali delle tecnologie di prossima generazione. Pechino mira a consolidare il suo dominio in aree strategiche come le reti di telecomunicazione, l’AI e il traffico dati controllando il processo di standard-setting, secondo le prime indiscrezioni.

Il piano, chiamato “China Standards 2035”, dovrebbe essere presentato ufficialmente nel corso di quest’anno ed è visto come l’evoluzione del precedente programma “Made In China 2025”, che puntava più genericamente sulle produzioni dell’industria cinese, dalla manifattura all’hitech. Col nuovo piano diventa molto più marcato l’accento sulle tecnologie che definiranno il prossimo decennio, anche dal punto di vista del potere economico e politico.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5