Training on the job per 12 talenti della cybersecurity

14 Dic 2015

Ads punta su italianità, giovani e innovazione come volano di sviluppo. La compagna di Ict solution con quartier generale alle porte di Roma selezionerà infatti dodici giovani talenti tra i partecipanti ai tre Master in cybersecurity coordinati da Poste Italiane nel Distretto tecnologico di Cosenza e organizzati in collaborazione con l’Università della Calabria e NTT Data.

Una scelta tutt’altro che casuale dettata dalla volontà di andare a pescare nuove leve in quella che mira a diventare una Silicon Valley “Made in Italy”. Un incubatore di innovazione tecnologica, specializzato nell’ambito della cyber security che esorterà il Sud a spingere il piede sull’acceleratore della rivoluzione digitale, creando occupazione. L’iniziativa di Ads intende porsi anche come un esempio di collaborazione virtuosa tra aziende, università e ministeri verso l’obiettivo comune di contribuire all’aumento della competitività delle imprese e, di rimando, del sistema economico regionale.

WHITEPAPER
Chief operating officer: come bilanciare sicurezza informatica e responsabilità operative
Sicurezza
Cybersecurity

Ai giovani scelti Ads Group ha offerto cinque mesi di training on the job a cui seguirà l’inserimento professionale in azienda per collaborare poi allo sviluppo di progetti avanzati in ambito di sicurezza informatica. Un primo step del percorso che il gruppo sta portando avanti per lo sviluppo tecnologico del Meridione e che porterà all’avvio di start up innovative sul territorio per l’elaborazione di soluzioni e servizi rivolti al mercato privato, enterprise e alla Pubblica amministrazione.

La scelta di far salire a bordo 12 risorse di giovane età è strategica anche perché il loro talento verrà investito proprio all’interno del Distretto Tecnologico di Cosenza per sviluppare soluzioni innovative in loco relative alla cybersecurity, tema così delicato e importante da spingere recentemente il premier Matteo Renzi a destinare 150 milioni di euro proprio a garanzia della sicurezza delle reti.