LA PARTNERSHIP

Digital transformation, Bnl Bnp Paribas accelera e si allea con Capgemini

L’accordo siglato con la controllata Finance Tech prevede l’innovazione dei sistemi di core banking IT con l’obiettivo di creare una piattaforma basata sul cloud e sull’open banking da mettere a disposizione della banca e dei clienti in tempi rapidi

29 Mar 2022

L. O.

digital-banking-171031165906

Accelerazione digital transformation per Bnl Bnp Paribas. Il gruppo bancario sigla infatti un accordo di partnership con Capgemini per innovare e accelerare l’innovazione dei sistemi di core banking IT della Banca, con l’obiettivo di creare una piattaforma aperta, resiliente e all’avanguardia. L’accordo comporterà il trasferimento delle attività di sviluppo applicativo e manutenzione del core banking di Bnl Bnp Paribas e dei relativi dipendenti a Capgemini Finance Tech, società interamente controllata da Capgemini.

Le finalità della partnership

L’accordo consentirà a Bnl Bnp Paribas di accelerare la propria trasformazione digitale in Italia, per affrontare ulteriormente le sfide della digitalizzazione con il supporto di Capgemini.

WHITEPAPER
Proteggiti dai nuovi attacchi informatici.
Datacenter
Finanza/Assicurazioni

Attraverso la combinazione e l’unione di competenze, esperienze e risorse condivise, Capgemini e Bnl Bnp Paribas intendono sviluppare una piattaforma modulare di servizi di core banking all’avanguardia, basata sul cloud, aperta a future integrazioni con piattaforme di open banking, che verrà messa a disposizione della Bnl e dei suoi clienti in tempi rapidi.

Le tappe del percorso

Partner strategico del Gruppo Bnp Paribas e di Bnl da 20 anni, con questo accordo Capgemini rafforzerà ulteriormente, si legge in una nota, “la propria leadership globale nei servizi e nelle soluzioni core banking e renderà Capgemini Finance Tech un punto di riferimento all’interno del settore bancario”.

Grazie alle  competenze di core banking e alla vasta esperienza maturata con i principali istituti bancari, Capgemini ha infatti progettato il percorso di trasformazione dei sistemi secondo i più elevati standard di innovazione dei processi e di gestione dei dati. Questo consentirà a Bnl Bnp Paribas di sostenere la crescita del business, potenziando la capacità della banca di rispondere all’evoluzione delle esigenze dei clienti attraverso una nuova architettura basata su microservizi.

L’implementazione delle tecnologie messe a disposizione da Capgemini, in cui il cloud e le metodologie di data analytics ricopriranno un ruolo rilevante, consentirà infatti alla banca di mantenersi agile nella definizione di nuovi servizi e in grado di comporre un’offerta  personalizzata.

Obiettivo l’offerta di servizi personalizzati

“La nascita di Capgemini Financial Tech e l’accordo con Bnl Bnp Paribas ci rendono molto orgogliosi – spiega Andrea Falleni, Ad di Capgemini in Italia -, perché ci consentono di tracciare una nuova via per il futuro del sistema bancario, rendendolo pronto a confrontarsi con le sfide del mercato. Lavoreremo coniugando visione, competenze e tecnologie per mettere al servizio di Bnl Bnp Paribas, uno dei principali gruppi bancari in Italia, tutti gli strumenti per essere efficienti e innovativi, offrendo ai clienti un servizio di qualità e personalizzato. Siamo inoltre davvero felici di dare il benvenuto a tutti i colleghi Bnl nel Gruppo”.

Innovazione nel time to market

“La trasformazione dei servizi IT è uno dei pilastri del Piano industriale Bnl 22-25 e si inserisce in un ampio programma di innovazione del modello operativo finalizzato a migliorare il time to market, la qualità e la personalizzazione dei servizi ai clienti – sottolinea Gianfilippo Pandolfini, Vdg e Coo di Bnl Bnp Paribas –. Il contributo e la significativa competenza che le persone di Bnl porteranno all’interno di questa partnership, unita alla solida expertise di Capgemini Italia, rappresentano una combinazione unica di fattori per il successo di questo ambizioso percorso che metterà Bnl in condizione di disporre di una piattaforma di core banking aperta, resiliente e scalabile, fondata sui più moderni standard tecnologici”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2