Piano Cashback, luce verde dal Consiglio di Stato - CorCom

E-PAYMENT

Piano Cashback, luce verde dal Consiglio di Stato

La sezione consultiva per gli atti normativi dà l’ok al decreto ministeriale del Mef per incentivare i pagamenti elettronici. Previsto un rimborso del 10% su ogni acquisto per chi ne effettua almeno 50 in sei mesi

06 Nov 2020

A. S.

Il Consiglio di Stato ha espresso il proprio parere favorevole sullo schema di decreto del ministero dell’Economia e delle finanze che regola il Cashback e che stabilisce i criteri e le condizioni per l’attribuzione dei bonus destinati a chi utilizzerà gli strumenti di pagamento elettronici.

A dare il via libera è stata nello psecifico la Sezione consultiva per gli atti normativi del Consiglio di Stato, che consente così alla strategia del governo per incentivare l’e-payment di fare una altro passo in avanti. Il cosiddetto “Qui la guida CorCom per iscriversi al Piano cashback” prevede che venga rimborsato il 10% di ogni pagamento a coloro che volontariamente si siano registrati su un’ apposita app e che abbiano realizzato almeno 50 transazioni con strumenti di pagamento elettronici su base semestrale sino a un soglia massima complessiva di 1.500,00 euro per semestre.

Nel dare il proprio parere favorevole il Consiglio di Stato ha citato il via libera già concesso dal Garante Privacy, già adottato per ragioni di urgenza e indifferibilità dal presidente, speficicando che dovrà essere ratificato entro trenta giorni dal Collegio del Garante. Il regolamento inoltre dovrà trovare applicazione solo attraversi l’ “App IO”, in quanto il già citato parere favorevole del Garante per la protezione dei dati personali del 13 ottobre 2020 è stato “formulato unicamente in relazione all’utilizzo dell’App Io – spiega il Consiglio di Stato – e dell’insieme dei sistemi e delle componenti tecnologiche messe a disposizione da PagoPa, ai fini della realizzazione del Sistema Cashback”.

WHITEPAPER
Costruire agilità in modo rapido per la tua azienda: 5 passi essenziali
Digital Transformation
Storage

Il Consiglio di Stato ha inoltre chiesto che il ministero indichi chiaramente il soggetto deputato al controllo e chiarisca, in modo quanto più preciso possibile cosa si intenda per “medesimo acquisto”, quindi se questo sia riferibile all’acquisto di un bene singolo o “se in tale nozione, rientri anche l’ipotesi di acquisto simultaneo di plurimi beni presso il medesimo esercente in un certo arco temporale, anche al fine di meglio comprendere quando un frazionamento del pagamento possa considerarsi ‘artificioso’”.

Il piano cashback è una tassello di una strategia più ampia del governo che mira a incentivare l’utilizzo dei pagamenti digitali, di cui fa parte anche la “Qui la guida CorCom per partcipare alla lotteria degli scontrini” al via dal 21 gennaio 2021. Si tratta du un concorso a premi gratuito che consente di recuperare parte delle spese effettuate attraverso le transazioni elettroniche, ossia i pagamenti con bancomat e carte di credito e di debito. Sono esclusi però gli acquisti effettuati online, quindi sono validi solo quelli presso rivenditori fisici. In palio fino a 50 milioni di euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5