Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LE NOMINE

Sarmi vice presidente di Sia, Cordone confermato Ad

L’ex numero uno di Poste assume anche la presidenza del Comitato Sviluppo e siede nel Comitato Remunerazioni. Mese di maggio determinante per l’azienda: Cdp ha esercitato l’opzione di call sulle quote in capo a Intesa Sanpaolo e Unicredit. F2i pronta a uscire di scena?

08 Mag 2019

M. F.

Massimo Sarmi è il nuovo vice presidente di Sia. La nomina è stata ratificata dal Cda, riunitosi sotto la presidenza di Giuliano Asperti, a seguito dell’Assemblea del 29 aprile. All’ex numero uno di Poste è stata conferita anche la presidenza del Comitato Sviluppo e il manager entra a far parte del Comitato Remunerazioni in sostituzione del dimissionario Marco Lucchini.

Il Consiglio di amministrazione ha inoltre confermato Nicola Cordone nel ruolo di amministratore delegato.

Le nomine arrivano a pochi giorni dalla presentazione dei risultati dell’esercizio 2018 che ha registrato performance “record”. Il 2018 si è chiuso con ricavi pari a 411,9 milioni di euro – il fatturato estero è cresciuto del 28% – un Ebitda di 124,5 milioni e un utile netto di 84,6 milioni di euro.

“Nel corso dell’anno, Sia ha ulteriormente rafforzato il proprio posizionamento a livello internazionale conseguendo la leadership nell’Europa centrale e sud-orientale, grazie all’operazione di acquisizione delle attività di processing della monetica da First Data, e incrementando del 28% il fatturato estero – spiega l’azienda –. Il raggiungimento di questi risultati è stato reso possibile dalla qualità e dal livello di innovazione delle soluzioni offerte e dall’altissima affidabilità nella gestione di infrastrutture ‘mission-critical’ con livelli di disponibilità di servizio ai più elevati standard di mercato”.

Il 2019 potrebbe invece passare alla storia come l’anno delle grandi manovre: secondo indiscrezioni di stampa F2i, azionista con il 17% di quota, potrebbe uscire di scena, portandosi a casa un gruzzolo non da poco. A fine maggio scadranno inoltre tutti patti parasociali e l’azionista di maggioranza Cdp (48,5%) ha esercitato l’opzione di call sul 3,97% in capo (pro-capite) a Intesa SanPaolo e Unicredit. E’ il segno che si starebbe rivalutando la fusione con Poste che sembrava definitivamente accantonata?

Il Consiglio di Amministrazione di Sia

Giuliano Asperti, Presidente

Massimo Sarmi, Vice Presidente

Nicola Cordone, Amministratore Delegato

Fabio Albano, Consigliere

Alessandro Garofalo, Consigliere

Federico Giordano, Consigliere

Salvatore Poloni, Consigliere

Giacomo Riccitelli, Consigliere

Guido Rivolta, Consigliere

Francesco Silva, Consigliere

Valerio Zappalà, Consigliere

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

M
massimo sarmi
N
Nicola Cordone

Aziende

S
sia

Approfondimenti

S
sia

Articolo 1 di 4