LA NOMINA

Assosoftware, Pierfrancesco Angeleri è il nuovo presidente

Subentra a Bonfiglio Mariotti, che diventa chairman onorario dopo aver guidato l’associazione negli ultimi 28 anni: “In Italia ampi spazi di miglioramento per accompagnare le imprese nel necessario percorso di evoluzione tecnologica”

17 Ott 2022

A. S.

Piefrancesco Angeleri Assosoftware

Pierfrancesco Angeleri è il nuovo presidente di AssoSoftware per il quadriennio 2022-2026. A eleggerlo è stata l’assemblea dei soci dell’associazione imperenditoriale aderente a Confindustria che riunisce i produttori di software in Italia.  Angeleri, Managing director Tax & accounting Italia di Wolters Kluwer Italia, subentra a Bonfiglio Mariotti fondatore dell’associazione e presidente negli ultimi 28 anni, che con l’occasione è stato elettro presidente onorario. I due nuovi vicepresidente sono Piermassimo Colombo (Kalyos) e Mario Pedrazzini (Zucchetti).

“Intendo svolgere questo incarico che mi è stato affidato, e di cui sono onorato, in continuità con il lavoro svolto da chi mi ha preceduto – sottolinea Angeleri – con la consapevolezza del complesso momento che le nostre aziende si trovano ad affrontare, ma guardando alle sfide del futuro con fiducia”.

“In Italia – aggiunge – il settore delle aziende produttrici di software genera oltre 50 miliardi di euro di fatturato con oltre 133.000 addetti e con un indotto collegato che supera i 45 miliardi di euro. Tuttavia, il nostro Paese ha ancora un ampio gap da colmare, infatti si colloca al 18° posto in Europa nel ranking Desi, indicatore che misura il grado di sviluppo digitale. Questo divario rappresenta per il nostro comparto una grande opportunità, perché indica la presenza di ampi spazi di miglioramento per accompagnare le imprese nel necessario percorso di evoluzione tecnologica. Inoltre, ci sono alcuni elementi che, se pienamente governati potranno fare da acceleratore dello sviluppo digitale del nostro Paese, dal rafforzamento nell’utilizzo di tecnologie determinato dalla pandemia Covid-19, alle risorse finanziarie che saranno introdotte con il Pnrr, al processo di digitalizzazione della PA intrapreso dai governi negli ultimi anni”.

“È in tale contesto che AssoSoftware e le sue imprese associate stanno disegnando un percorso che punta nell’ottica di rafforzarne il ruolo strategico che assumono per lo sviluppo dell’intero Sistema Paese, e la capacità di generare valore per gli associati attraverso la realizzazione di servizi in aree rilevanti di interesse comune – conclude Angeleri – Obiettivi irrinunciabili su questo terreno sono un ulteriore incremento del prezioso ruolo tecnico-istituzionale che l’Associazione ricopre nei rapporti e nelle relazioni con Agenzia delle Entrate, Inps, Autorità Garanti, Ordini Professionali. Nonché la necessità di stimolare politiche strutturali a supporto del settore per promuovere misure di sostegno al digitale, in particolare facendo ricorso ai piani di incentivi previsti dalla Transizione 4.0 e dal Pnrr

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4