Nuove professioni digitali: nasce l’Academy di Atos e Polimi - CorCom

LAVORO E COMPETENZE

Nuove professioni digitali: nasce l’Academy di Atos e Polimi

Si punta a rispondere alle esigenze del mercato del lavoro. Via al corso di alta formazione sulla consulenza digitale per il mercato energetico. Previste assunzioni nelle sedi italiane della società

15 Nov 2021

Veronica Balocco

Atos, azienda attiva nel campo della trasformazione digitale, e il Mip, la Graduate school of business del Politecnico di Milano, danno vita ad Atos Advanced Academy, il progetto di alta formazione che, in un mercato in rapida evoluzione, prepara le nuove generazioni alle professioni pionieristiche della consulenza digitale.

I partecipanti alla Academy, oltre a poter frequentare i corsi appositamente pensati dal Mip, entreranno da subito a far parte stabilmente del team di Atos Italia, attraverso contratti di assunzione a tempo indeterminato e opportunità professionali in una delle sedi italiane dell’azienda (Milano, Bologna, Roma, Napoli).

La partnership tra Atos e il Mip Politecnico di Milano nasce allo scopo di rispondere alla crescente domanda di competenze digitali avanzate e capacità di innovazione, promuovendo un modello di formazione in grado di conciliare le esigenze delle aziende con le effettive competenze dei giovani professionisti. Il percorso prende il via ufficialmente oggi, 15 novembre, con il corso “Sap for utilities”, un percorso specialistico progettato per formare giovani consulenti, con figure in egual misura femminili e maschili e con già alcuni anni di esperienza nel mondo del lavoro, specializzati nell’ambito Sap (Systems, applications, products) per il mercato energetico.

I corsi previsti dalla Academy, della durata complessiva di un mese, vedranno la partecipazione di manager, professionisti e partner di Atos e delle aziende clienti, e dei professori del Mip Politecnico di Milano, realtà accademica riconosciuta a livello nazionale e internazionale. I partecipanti, una volta formati, avranno quindi la possibilità di lavorare in una delle sedi di Atos Italia, distribuite su tutto il territorio nazionale.

Valorizzazione dei talenti italiani

“Crediamo fortemente che questa collaborazione con il Mip rappresenti una volta di più la prova concreta dell’impegno di Atos verso la valorizzazione dei talenti italiani, e una ulteriore testimonianza dell’attenzione riservata al tema della crescita delle competenze digitali all’interno dei confini nazionali”, spiega Giuseppe Di Franco, presidente e amministratore delegato di Atos Italia, nonché notable alumnus del Politecnico di Milano. “La centralità dei processi di digitalizzazione per lo sviluppo del Paese crediamo sia ormai un fatto acquisito. Ciò che è forse meno noto è l’importanza della formazione sul territorio nazionale di giovani professionisti in grado di sostenere l’innovazione, in un settore che rappresenta oggi uno snodo cruciale in tutte le sfide che ci attendono”.

WHITEPAPER
I 5 errori che caratterizzano la gestione delle Risorse Umane nel Manufacturing
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

“La collaborazione con aziende che, come Atos, investono sulle risorse umane per valorizzarne il talento e promuovere obiettivi di fidelizzazione rappresenta per la nostra Scuola una delle principali priorità. In questa prospettiva, Atos Advanced Academy è un’architettura di percorsi di alta formazione che si pone l’obiettivo di preparare i talenti nell’affrontare le sfide generate dalla trasformazione digitale coniugando competenze di natura tecnica con conoscenze di business e dei processi gestionali. Questa prima edizione si focalizza sul mercato delle Utilities che è tra i settori maggiormente impattati dalla transizione digitale sia dal punto di vista delle logiche di distribuzione che delle modalità di interazione con il mercato” conclude Giuliano Noci, direttore del percorso e prorettore del Politecnico di Milano.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4