Lavoro, il post-Covid apre opportunità: ecco gli 8 profili "digitali" più cercati e pagati - CorCom

LA CLASSIFICA

Lavoro, il post-Covid apre opportunità: ecco gli 8 profili “digitali” più cercati e pagati

Dai cloud ed e-commerce manager ai cyber information security officer passando per i data scientist: PageGroup stila la lista delle competenze su cui si stanno concentrando gli investimenti delle aziende per affrontare le sfide prossime venture

29 Set 2020

L. O.

Dal cloud manager al web developer, sono 8 i profili professionali cardine delle aziende alle prese con la ripartenza nel new normal Covid-19. Emerge da uno studio di PageGroup, società specializzata nel recruitment (con i brand Page Executive, Michael Page e Page Personnel) secondo cui i tech e digital workers sono fondamentali per sviluppare l’ecosistema virtuale delle compagnie.

Nello specifico, i profili richiesti sono cloud & Infrastracture Manager, Cyber Information Security Officer, e-Commerce Manager, Digital Marketing Specialist / Manager, Content and Social Media Manager, UX/UI Designer, Data Scientist, SW & Web Developer.

Stando allo studio il compenso più alto viene riconosciuto al Digital marketing specialist che parte da uno stipendio base di 23-32mila euro per arrivare agli 80mila dopo 6 anni di lavoro. Seguono il data scientist e l’IT administrator con un compenso (dopo i 6 anni di lavoro) di 75mila euro, il cybersecurity specialist con 70mila, il web designer con 65mila, e per finire il Content specialist e l’UX/UI deisgner con 60mila.

Risorse cruciali per le aziende

“Può sembrare strano ma per molte realtà è stato il Covid a dare un impulso chiaro alla digital transformation di numerose aziende – dice Fabrizio Travaglini, Senior Executive Director PageGroup -. Ecco perché i nostri clienti, soprattutto in un momento come questo, stanno richiedendo il nostro supporto per la ricerca, valutazione e selezione di figure in ambito digitale e tecnologico altamente strategiche per il loro business e fondamentali per affrontare le sfide che il mercato ci impone”.

Ecco quali sono i profili più richiesti

Cloud manager: il 70% delle aziende italiane vanno verso sistemi iper-convergenti mentre 7 aziende su 10 in Europa utlizzano sistemi multi-cloud. Per farlo necessitano di figure capaci di guidare e gestire il processo di migrazione dei dati e garantire l’individuazione delle più adeguate tecnologie per favorire l’integrazione e la sicurezza delle infrastrutture.

Cyber Information Security Officer: entro il 2021 il 25% dei dati a livello mondiale sarà compromesso, così come una falla nelle piattaforme aziendali può portare a un impatto in termini di vulnerabilità enormi. Per questo la figura del CISO diventa sempre più strategica, e in grado di implementare programmi per la protezione degli asset informativi e di definire processi per limitare i rischi legati all’adozione delle tecnologie digitali.

360digitalskill
Diventa un leader digitale: crea il percorso per te e il tuo team
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

E-Commerce Manager: ci si attende una crescita del 50-60% nel 2020 del settore e-commerce in Italia. Le competenze dell’E-commerce Manager, dedicate a sviluppare un’esperienza d’acquisto efficace e di qualità, rappresentano un asset strategico imprescindibile per incrementare le quote di mercato e far fronte alle nuove abitudini dei clienti, in un mondo che sarà caratterizzato da un basso di livello di mobilità territoriale.

Digital Marketing Specialist / Manager: sia per aziende B2C che B2B i touchpoint digitali sono diventati il punto d’incontro fondamentale tra aziende e clienti. Una presenza qualitativa sul web e l’attuazione di strategie di Digital Marketing efficaci permettono al brand di rafforzarsi sul mercato e di interagire con il cliente target, ottimizzando i costi di sales&marketing e il ritorno sugli investimenti. Ad esempio, Le aziende B2B che offrono un’interazione digitale di qualità con i propri clienti sviluppano il 10-20% in più di fatturato e hanno il doppio delle probabilità di essere scelti come primo fornitore.

Content and Social Media Manager: una comunicazione digitale efficace permette di raggiungere l’utente/cliente target e di creare legame, identificazione ed engagement rispetto ai prodotti/servizi, sviluppando propensione all’acquisto e fedeltà al brand.

UX/UI Designer: la qualità della Digital Customer Experience può avere un impatto determinante rispetto al gradimento da parte dell’utente/cliente. Gli utenti tendono a fruire di contenuti e/o effettuare acquisti online con una probabilità fino a 3 volte superiore se l’esperienza digitale e la customer experience sono di alto livello, mentre non ritornano su siti e/o e-commerce caratterizzati da una scadente User Experience.

Data Scientist: l’80% del tempo che le imprese hanno dedicato ai dati è focalizzato sulla ricerca, preparazione e protezione mentre solo il 20% è stato finalizzato ad estrarre valore e creare vantaggio competitivo. L’obiettivo con queste figure è quello di ribaltare il trend e monetizzare i dati che le imprese hanno a disposizione.

SW & Web Developer: entro il 2020 il 75% degli sviluppatori includeranno meccanismi di cognitive computing, machine learning e Artificial Intelligence in almeno un’applicazione comprese quelle di analytics costituendo un’evoluzione del processo di trasformazione digitale delle aziende e creando un vantaggio competitivo in termini di innovazione e sostenibilità dei processi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

F
Fabrizio Travaglini

Aziende

P
PageGroup

Approfondimenti

D
Digital Skill
L
lavoro e carriere

Articolo 1 di 5