Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

I RUMORS

Facebook “corteggia” Netflix e Disney. Nel mirino i servizi streaming

Secondo indiscrezioni il social network starebbe lavorando a un dispositivo proprietario, una sorta di televisore ibrido che potrà essere usato anche per fare videochiamate. Nome in codice: Catalina

01 Ago 2019

Antonio Dini

C’è un set-top-box social nel futuro di Facebook? O forse un televisore? Secondo indiscrezioni raccolte dalla stampa americana, in particolare dal sito The Information, Facebook avrebbe approcciato Netflix, Disney e altre media company, per convincerle a mettere i loro servizi di streaming su un nuovo apparecchio proprietario, capace di fare videochiamate dalla televisione.

Il dispositivo che Facebook intende rilasciare questo autunno utilizzerà la stessa tecnologia di videochiamata presente in Portal, il suo dispositivo di chat video che però non ha avuto successo. Il nuovo dispositivo, nome in codice “Catalina” (come la nuova versione del sistema operativo di Apple per i suo Mac), verrà fornito con un telecomando fisico e servizi di streaming video simili ad altre box come ad esempio Apple TV mentre Portal era un dispositivo dotato di un suo schermo, una specie di smart display, disponibile nelle taglie di 10 e 15.6 pollici, dotato della video chat di Messenger di Facebook con una videocamera capace di seguire il movimento delle persone e zoomare in modo adeguato per avere l’interlocutore sempre inquadrato al centro. Portal, che è stato presentato a novembre del 2018, è dotato anche di Alexa, l’assistente digitale di Amazon.

Le principali critiche che sono state fatte allo smart display di Facebook riguardano il tipo di informazioni che vengono raccolte sugli utenti, anche a loro insaputa, e sulla scarsa qualità degli schermi e le funzioni estremamente limitate. A giugno Facebook ha annunciato che il prossimo autunno presenterà una nuova versione di Portal che integrerà anche WhatsApp. Secondo alcuni osservatori le indiscrezioni sul set-top-box sul quale Facebook cerca di integrare i servizi di streaming delle principali media company mondiali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5