IL BOTTA E RISPOSTA

Twitter replica a Musk sul caso Zatko: “Non è stata violata l’intesa”

L’indennità da 7,75 milioni di dollari versata all’informatore, il quale ha successivamente denunciato la società, non ha trasgredito i termini dell’accordo di acquisizione da 44 miliardi di dollari. Questa la posizione del social network alla vigilia dell’assemblea degli azionisti

12 Set 2022

Veronica Balocco

twitter-161111113728

Il pagamento di un’indennità da 7,75 milioni di dollari all’informatore che poi ha denunciato la società non ha violato le condizioni dell’accordo di acquisizione da 44 miliardi di dollari da parte di Elon Musk. Lo afferma Twitter, rispondendo alla  inviata venerdì dagli avvocati del patron di Tesla – la terza finalizzata a tirarsi fuori dall’accordo – nella quale si sosteneva che la mancata richiesta del suo consenso prima di pagare l’informatore Peiter Zatko ha violato l’accordo di fusione.

Le dichiarazioni di Zatko fra le motivazioni di Musk

Zatko, responsabile della sicurezza dell’azienda licenziato da Twitter a gennaio, il mese scorso ha accusato la società di social media di aver falsamente affermato di avere un solido piano di sicurezza e di aver fatto dichiarazioni fuorvianti sulle sue difese contro gli hacker e gli account spam. In particolare, l’informatore aveva denunciato “carenze estreme ed eclatanti” della società di social media relative alla privacy, alla sicurezza e alla moderazione dei contenuti. Musk ha usato anche queste motivazioni per non procedere all’acquisizione del social.

WHITEPAPER
Le 5 best practice da seguire per migliorare la customer experience

La motivazione è “sbagliata e non valida”, afferma Twitter in una comunicazione alla Securities and Exchange Commission alla vigilia del voto dei suoi azionisti sull’operazione da 44 miliardi di dollari. Il gigante dei social media fa quindi notare che intende far rispettare l’accordo e chiudere la transazione al prezzo e ai termini concordati con Musk.

Scatta l’ora del voto degli azionisti

Durante l’assemblea, fra l’altro, agli azionisti verrà chiesto di votare su una proposta per approvare il compenso che potrebbe essere dovuto da Twitter a determinati funzionari esecutivi come conseguenza dell’acquisizione. Parallelamente, la società ha rivelato di aver rallentato in modo significativo le assunzioni nel secondo trimestre e di essere più selettiva nel ricoprire ruoli, nel tentativo di ridurre i costi. A maggio, l‘amministratore delegato di Twitter, Parag Agrawal, aveva addirittura detto ai dipendenti che l’azienda  avrebbe sospeso la maggior parte delle assunzioni e avrebbe esaminato tutte le offerte di lavoro esistenti.

Se l’operazione di acquisto sarà completata, gli azionisti di Twitter avranno il diritto di ricevere $ 54,20 in contanti per ogni azione ordinaria che possiedono, ha affermato la società, aggiungendo che il suo consiglio di amministrazione è fortemente favorevole all’acquisizione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5