E-procurement, gli acquisti delle PA in aumento del 9%, gare a +52% - CorCom

I DATI

E-procurement, gli acquisti delle PA in aumento del 9%, gare a +52%

Approvato il progetto di bilancio 2020 di Consip, che nell’anno della pandemia ha svolto il ruolo di soggetto attuatore della Protezione civile per gli acquisti emergenziali. Valore delle transazioni a 16,6 milioni, utile a 4,6 milioni, risparmi stabili a 3,2 miliardi

27 Mag 2021

Veronica Balocco

Il 2020 è stato un anno molto importante per Consip, partecipata 100% dal Ministero dell’Economia e Finanze, chiamata a svolgere ai primi di marzo 2020 il ruolo di soggetto attuatore della Protezione civile per gli acquisti per l’emergenza sanitaria Covid-19. Sulla scorta di questa consapevolezza, la società ha approvato il progetto di bilancio 2020, che verrà sottoposto all’assemblea.

Dal documento emerge un andamento operativo dai risultati decisamente positivi: 16,6 mld/€ (+9% vs 2019) il valore degli acquisti della PA attraverso strumenti Consip; 10,8 mld/€ (+52% vs 2019) il valore delle gare aggiudicate per un totale di 268 lotti (+46% vs 2019); 3,2 mld/€ il risparmio per la Pa.
Quanto all’andamento economico-finanziario, anche questo evidenzia il miglioramento di tutti gli indicatori: un incremento valore della produzione che eccezionalmente raggiunge i 211 mln/€ (+187% vs 2019), per effetto delle attività di soggetto attuatore della Protezione Civile per l’emergenza Covid-19; una riduzione dei costi operativi, di supporto e funzionamento di circa 2 mln/€ (-14% vs 2019); un incremento delle disponibilità liquide di 6,1 mln/€ (+27% vs 2019) derivante dai flussi di cassa della gestione operativa; un utile netto d’esercizio pari a 4,6 mln/€, di cui 2,4 mln/€ destinato al Bilancio dello Stato.

Seicento milioni di euro banditi con procedure di emergenza

Complessivamente l’attività di soggetto attuatore si riassume in questi numeri: 620 milioni di euro di valore bandito con procedure di emergenza e 160 contratti stipulati con circa 100 operatori economici, 2.200 ordinativi di fornitura emessi e consegne gestite verso circa 250 strutture sanitarie riceventi, su tutto il territorio nazionale. Sono stati 3.721 ventilatori polmonari e oltre 40 milioni di dispositivi di varia natura (mascherine, guanti, camici, visiere, tamponi, caschi, etc.) consegnati e collaudati, seguendo, per la prima volta, anche le fasi dalla distribuzione dei beni al pagamento delle forniture.

quiz
Industry4.0 e progettazione collaborativa: la tua azienda è tradizionale, moderna o super smart?
IoT
Industria 4.0

Per quanto riguarda il programma di razionalizzazione degli acquisti sono state registrate elevate performance, in particolare, degli strumenti di negoziazione e digitalizzazione: il Mepa (Mercato elettronico della Pa) – utilizzato per acquisti sottosoglia comunitaria e dedicato soprattutto alle piccole e medie imprese – ha sfiorato i 5,6 mld/€ di acquisti delle Pa (+15% vs 2019) con oltre 621mila contratti conclusi (+3%) e 156mila imprese abilitate (+14%), mentre lo Sdapa (Sistema dinamico di acquisto della Pa) – utilizzato per effettuare gare sopra e sottosoglia comunitaria (i c.d. “appalti specifici”), invitando operatori economici pre-qualificati da Consip – ha fatto segnare 5,1 mld/€ di valore di gare bandite (+114% vs 2019).
Le gare in Asp (Application service provider) – in cui le Pa utilizzano la piattaforma di eprocurement Mef/Consip per proprie gare autonome – hanno invece fatto registrare 1.295 gare bandite (+31% rispetto 2019) e 1,1 mld/€ di valore di contratti conclusi (+139% vs 2019).

L’ad Cannarsa: “Pronti ad affrontare la sfida del Pnrr”

“Sono particolarmente orgoglioso dei risultati conseguiti dalla società nell’esercizio 2020, un ulteriore anno di consolidamento del valore operativo e strategico della Consip, che si prepara ad affrontare la grande sfida del Pnrr attraverso il progetto ‘Recovery procurement platform’ – commenta l’ad Cristiano Cannarsa -. Desidero ringraziare in particolare i dipendenti per aver svolto con grande senso di responsabilità il delicato lavoro affidato alla società nell’ambito dell’emergenza Covid 19, senza mai trascurare, anzi incrementandoli, gli obiettivi dell’attività ordinaria al servizio del Mef, della Sogei e di tutte le altre amministrazioni”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4