Privacy, Colt unico fornitore Ict al mondo ad aver ottenuto il via libera per le Bcr - CorCom

PROTEZIONE DATI

Privacy, Colt unico fornitore Ict al mondo ad aver ottenuto il via libera per le Bcr

Il Garante Privacy europeo ha approvato le binding corporate rules sul trasferimento dei dati fuori dall’Ue. L’azienda entra nel ristretto gruppo di imprese, meno dieci a livello globale, che hanno ricevuto il disco verde da parte dell’Edpb

22 Nov 2021

Colt Technology service ha ricevuto l’approvazione ufficiale delle proprie Binding corporate rules (Bcr) dal Comitato europeo per la Protezione dei dati (Edpb, European data protection board): è l’unico fornitore di comunicazioni voce e dati al mondo ad aver ottenuto questa certificazione. I Bcr approvati definiscono l’impegno di Colt nel rispetto delle procedure di protezione dei dati, che sono conformi al Gdpr e garantiscono la sicurezza dei clienti che lavorano con Colt.

I Bcr – politiche di protezione dei dati utilizzate dalle aziende dell’Ue per trasferire dati personali al di fuori dell’Ue all’interno del loro gruppo – sono pubblicati sul sito web dell’Edpb. Queste regole seguono tutti i principi generali di protezione dei dati e sono legalmente vincolanti per ogni azienda del gruppo.

Sicurezza dei dati dei clienti in linea col “severo Gdpr”

Con questo riconoscimento Colt entra nel ristretto gruppo di aziende – meno di dieci a livello globale – che hanno conseguito l’approvazione delle Bcr di Controller e Processor da parte dell’Edpb e diventa l’unico fornitore di comunicazioni voce e dati al mondo ad aver ottenuto i Bcr conformi al Gdpr, focalizzandosi sulla sicurezza e sulla protezione dei dati dei propri clienti.

WHITEPAPER
Suggerimenti e strumenti pratica per difendersi dagli attacchi informatici
Sicurezza
Cybersecurity

“I clienti fanno sempre più domande sulla nostra posizione in materia di protezione e sicurezza dei dati, e i Bcr che sono stati approvati dall’European data protection board definiscono molto chiaramente le nostre politiche”, ha affermato Caroline Griffin Pain, General Counsel di Colt. “Siamo gli unici player sul mercato a ottenere l’approvazione per la procedura di protezione dei dati, ai sensi del nuovo e severo Gdpr, in qualità di Controller e Processor. Questo garantisce la sicurezza dei dati per i clienti che lavorano con Colt. Come parte della nostra responsabilità sociale, siamo davvero impegnati a tenere al sicuro i dati dei clienti, ed è per questo che possiamo offrire la rete più sicura e la migliore garanzia di protezione dei dati al mondo”.

La strategia di Colt: Iq Network, cloud, customer experience

In base al piano triennale presentato lo scorso novembre l’obiettivo di Colt è continuare a sviluppare la sua Iq Network (ovvero la propria rete intelligente, appositamente progettata e integrata su cloud, che collega oltre 900 data center in tutto il mondo e oltre 20.000 edifici on-netin Europa, Asia e Nord America) attraverso l’innovazione e accelerare la crescita grazie all’impegno costante di tutte le persone del team.

Il focus dell’azienda con sede centrale a Londra è l’accelerazione della trasformazione digitale grazie ad un’innovativa fornitura di servizi voce e di rete a banda larga ad aziende e clienti wholesale. In particolare, Colt si sta espandendo sul mercato Sd Wan, di dedicarsi ai processi di co-costruzione e co-sviluppo con i cloud builder e di potenziare ulteriormente la customer experience.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5