Whatsapp, rientra l'allarme privacy. Ma solo per gli utenti europei - CorCom

SOCIAL MEDIA

Whatsapp, rientra l’allarme privacy. Ma solo per gli utenti europei

L’azienda specifica i termini dell’aggiornamento che aveva sollevato una serie di polemiche. “Nessuna condivisione di dati con Facebook” per i mercati protetti dal Gdpr

08 Gen 2021

L. O.

Gli utenti europei possono stare tranquilli, grazie al Gdpr: Whatsapp non condividerà i loro dati con Facebook. Lo rende noto oggi il gruppo rispondendo alle polemiche nate dopo la diffusione dell’avviso agli utenti sull’aggiornamento dei termini di servizio e l’informativa sulla privacy, in vigore dal prossimo 8 febbraio, che riguarda in particolare WhatsApp Business, il servizio di chat per le imprese.

Riportate in modo non corretto le condizioni ai nuovi termni di servizio – fa sapere l’azienda -. Non ci sono modifiche alle modalità di condivisione dei dati di Whatsapp nella Regione europea, incluso il Regno Unito, derivanti dall’aggiornamento dei Termini di servizio e dall’Informativa sulla privacy – spiega un portavoce di WhatsApp -. Non condividiamo i dati degli utenti dell’area europea con Facebook allo scopo di consentire a Facebook di utilizzare tali dati per migliorare i propri prodotti o le proprie pubblicità”.

Le modifiche per Whatsapp Business

I principali aggiornamenti dei termini di servizio chiariscono le modalità del trattamento dei dati e, in riferimento alle aziende che usano WhatsApp Business, come possono utilizzare i servizi disponibili su Facebook per gestire le chat.

WHITEPAPER
Gestione dei contratti e GDPR: guida all’esternalizzazione di attività dei dati personali
Legal
Privacy

“Oggi, Facebook non usa le informazioni del tuo account WhatsApp per migliorare le tue esperienze con i prodotti di Facebook – scrive su Twitter Niamh Sweeny, Director of Policy for Whatsapp, area Emea -. Qualora in futuro decidessimo di condividere tali dati con le aziende di Facebook per questo scopo, lo faremo solo dopo aver raggiunto un accordo con la commissione per la protezione dei dati irlandese”.

Più in dettaglio, l’azienda fa sapere che “è stato riportato in modo non corretto che i nuovi termini di servizio e la nuova informativa sulla privacy di WhatsApp chiederanno agli utenti europei di acconsentire alla condivisione dei dati con Facebook per finalità di advertising se desiderano continuare a utilizzare il servizio”.

L’ultimo aggiornamento alla policy sulla privacy, si legge ancora nella nota, fornisce “informazioni più chiare e dettagliate agli utenti in merito a come e perché utilizziamo i dati. Si tratta anche di migliorare il modo in cui i commercianti utilizzano Whatsapp per connettersi ai loro clienti: la nuova policy fornisce informazioni a proposito di come i business che ricorrono all’Api di Whatsapp per comunicare con i clienti possono ora utilizzare un servizio fornito da Facebook per aiutarli a gestire le loro chat con i clienti”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

F
facebook
W
whatsapp

Approfondimenti

G
GDPR
P
privacy