Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MERCATO

Smartphone, mercato a 210 miliardi di euro nel primo semestre, occhi puntati sul 5G

Consumatori conquisitati dai processori premium e dalle fotocamere avanzate: i device di fascia alta sono in crescita del 6% per unità vendute. Fatturato degli smartwatch a +47%: gli utenti apprezzano l’accesso semplice a tecnologie e app. I dati di GfK dall’Ifa 2019

11 Set 2019

Patrizia Licata

giornalista

Tra gennaio e giugno 2019 i consumatori di tutto il mondo hanno acquistato smartphone per un valore di 210 miliardi di euro. A fine anno, questo segmento dovrebbe arrivare a pesare il 43% a valore dell’intero mercato dei Technical consumer goods. Questi i principali trend del mercato smartphone presentati da GfK in occasione di Ifa 2019 a Berlino.

Le caratteristiche premium e la capacità di catturare foto e video di alta qualità continuano a essere le caratteristiche più ricercate dai consumatori quando acquistano un nuovo smartphone. Nella prima metà del 2019, i modelli che combinano display grandi (6-7 pollici), fotocamere potenti (20 MP+) e memoria ampia (128 GB+) hanno rappresentato circa il 16% a valore del segmento a livello mondiale, per un fatturato di 33 miliardi di euro (+3% rispetto allo stesso periodo del 2018).

Anche gli smartphone multi-camera stanno prendendo piede: i modelli con doppia fotocamera sono arrivati a pesare il 50% del valore del mercato alla fine del primo semestre del 2019.  Forte crescita anche per i dispositivi con tripla fotocamera posteriore, che sono passati da una quota dell’1% nel primo semestre del 2018 ad una del 20% dello stesso periodo del 2019.

I processori rappresentano un altro fattore importante per assicurare agli utenti prestazioni elevate. Nella prima metà del 2019, il 18% degli smartphone venduti montava un processore con frequenza compresa nell’intervallo 2,5-2,8 GHz (lo scorso anno erano solo il 5%). La richiesta di modelli sempre più potenti è legata anche alla diffusione di applicazioni che richiedono un’elevata capacità di elaborazione, come i videogiochi. Oltre ad una maggiore potenza e velocità, anche l’architettura dei processori sta cambiando profondamente: ad esempio, nel primo semestre 2019 due terzi dei telefoni acquistati a livello globale erano dotati di processori octa-core (+6% rispetto al 2018).

Il 5G resta una delle novità più attese del 2019. I primi operatori hanno iniziato a dare accesso ai loro servizi 5G dal 1 aprile. In Corea del Sud, il 41% degli smartphone acquistati a giugno 2019 erano già compatibili con il 5G. Oltre ai modelli con caratteristiche avanzate, risultano in crescita anche gli smartphone di fascia alta, che nel primo semestre del 2019 arrivano a rappresentare l’8% del totale a unità, con una crescita del 6% rispetto allo stesso periodo del 2018.

In crescita anche gli smartwatch, che hanno conquistato i consumatori grazie alla loro capacità di semplificare l’accesso alla tecnologia: nella prima metà del 2019, gli smartwatch hanno registrato un incremento in termini di fatturato del 47% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

All’Ifa di Berlino GfK ha diffuso anche i dati complessivi elaborati per il mercato dei Technical consumer goods (computer, smartphone, elettrodomestici e altri dispositivi hitech di consumo): gli acquisti restano stabili nel 2019 con un fatturato previsto a fine anno a 1,01 trilioni di euro a fine 2019 (-0,2% rispetto al 2018). Ancora una volta, secondo GfK, gli elementi che più contano per i consumatori sono prestazioni, semplificazione e funzionalità premium.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

5
5g
S
smartphone
S
smartwatch

Articolo 1 di 4