5G, Eurotech nella O-Ran Alliance. Obiettivo: aiutare i provider a evitare il vendor lock-in - CorCom

BANDA ULTRALARGA MOBILE

5G, Eurotech nella O-Ran Alliance. Obiettivo: aiutare i provider a evitare il vendor lock-in

Gli edge node della società aiuteranno clienti e system integrator a implementare in modo rapido applicazioni innovative, grazie a sistemi Cots ad alte prestazioni per lo sviluppo di infrastrutture aperte e basate su standard

27 Apr 2021

Veronica Balocco

La O-Ran Alliance, ecosistema nato per permettere una più rapida progettazione e implementazione di applicazioni e reti 5G sul campo, si arricchisce di un nuovo elemento: Eurotech, azienda che fornisce computer embedded e componenti IoT per sviluppare applicazioni end to end, annuncia di essersi unita al gruppo di lavoro grazie ai suoi High performance edge computer (Hpec).

Capacità di elaborazione di grandi quantità di dati

I sistemi Hpec di Eurotech – come il BoltCor 32-18 e il DynaCor 40-36 annunciati di recente – sono piattaforme Cots basate su Cpu con prestazioni server class e Gpu Nvidia per permettere workload molto intensi sul campo, come machine e deep learning. Permettono anche di abilitare e supportare infrastrutture data center e cloud virtualizzate e containerizzate sul campo (infrastrutture cloud locali e regionali). Grazie alla capacità di elaborare grandi quantità di dati vicini alla loro sorgente, questi sistemi permettono di sviluppare reti di comunicazione a bassa latenza ed elevata affidabilità necessarie per implementare applicazioni basate su 5G.

LIVE, 13 maggio
Il 5G alla prova dei fatti, quanto vale la partita italiana
Blockchain
CRM

Eurotech è entusiasta di entrare a far parte della O-Ran Alliance e del suo ecosistema di partner per permettere un più rapido accesso ai componenti modulari e flessibili per sviluppare applicazioni e infrastrutture di rete con la massima affidabilità e scalabilità”, commenta Giuseppe Surace, Chief product & marketing officer di Eurotech -. Gli Hpec di Eurotech sono estremamente robusti e permettono di elaborare grandi moli di dati negli ambienti più difficili, riducendo la latenza migliorando il QoS”.

Obiettivo: evitare il vendor lock in

L’impegno dell’azienda verso la realizzazione di soluzioni aperte e basate su standard si concilia con la mission di O-Ran Alliance, che prevede di migliorare l’efficienza nell’implementazione di reti Ran attraverso reti di sistemi indipendenti, in modo da evitare il vendor lock in. Ciò permette a clienti finali, operatori e system integrator di accedere a infrastrutture flessibili e indipendenti per portare avanti lo sviluppo di applicazioni innovative e basate su 5G sul campo e basate su infrastrutture cloud.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5