Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ULTRABROADBAND

Banda ultralarga, a La Spezia via ai servizi sulla rete Open Fiber

A regime l’alta connettività raggiungerà 36mila unità immobiliari: già operative le prime 11mila. In campo Vodafone, Wind Tre, Tiscali e Withu

20 Ago 2019

A. S.

La rete ultraveloce in fibra di Open Fiber arriva a La Spezia, dove inizia la commercializzazione del servizio con gli operatori partner Vodafone, Wind Tre, Tiscali e Withu. La città secondo centro urbano della Liguria e polo industriale di primo piano nel Mediterraneo per il settore dei cantieri navali, può ora contare sull’infrastruttura Fiber to the home (Ftth) di Open Fiber grazie al completamento del cablaggio per le prime 11mila unità immobiliari, dove sarà possibile raggiungere la velocità di navigazione di 1 gigabit per secondo. I primi quartieri serviti sono Migliarina e Canaletto, ma il cablaggio proseguirà nelle prossime settimane per arrivare a servire complessivamente 36mila unità immobiliari, come previsto dal piano di sviluppo dell’operatore wholesale only.

Nelle operazioni di cablaggio di Open Fiber a La Spezia, la società guidata da Elisabetta Ripa e partecipata da Enel e Cdp Equity prevede di dispiegare in tutto 21mila km di fibra in modalità Ftth, per un investimento di circa 13 milioni di euro.

L’obiettivo di Open Fiber, si legge in una nota della società, è realizzare una rete a banda ultra larga quanto più pervasiva ed efficiente possibile, che favorisca il recupero di competitività del “sistema Paese” e, in particolare, l’evoluzione verso “Industria 4.0”. I servizi abilitati dalla banda ultralarga sono numerosi e si estendono ad ambiti come l’Internet of Things, l’e-health, il cloud computing, lo streaming online di contenuti in HD, l’accesso ai servizi avanzati della Pubblica Amministrazione, applicazioni Smart City come la mobilità sostenibile, il controllo elettronico degli accessi, il monitoraggio ambientale, la gestione dell’illuminazione pubblica e la digitalizzazione dei servizi per il turismo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3