Voucher banda ultralarga, quasi 55mila richieste dai cittadini - CorCom

IL BONUS DA 500 EURO

Voucher banda ultralarga, quasi 55mila richieste dai cittadini

A meno di un mese dall’avvio della misura prenotato oltre il 13% delle risorse disponibili. L’Ad di Infratel Bellezza: “L’andamento del Piano ci sta dando ragione, risposta alle esigenze digitali degli italiani”

01 Dic 2020

Mi Fio

Sono oltre 54.800 le richieste di prenotazione dei voucher per la banda ultralarga (qui la Guida CorCom per accedere al voucher), alias del bonus da 500 euro che consente, alle famiglie con Isee al di sotto dei 20mila euro, di attivare un abbonamento a Internet dai 30 Mbps in su e di acquistare contestualmente un dispositivo (pc o tablet). E già ammonta a 3.100 i voucher attivati da 19 diversi operatori. È quanto rende noto Infratel a meno di un mese dall’avvio della misura (9 novembre).

La società in house del Mise guidata da Marco Bellezza fa sapere che ad oggi sono 200 gli operatori che hanno presentato domanda per essere accreditati attraverso la piattaforma voucher e 151 quelli che hanno completato con successo il processo di accreditamento sulla piattaforma e risultano quindi idonei a partecipare alla fase operativa della misura.

“Con la fase I del Piano Voucher per la connettività di Mise e Infratel Italia si assicurano alle fasce più deboli della popolazione connessioni a banda ultralarga e dispositivi di qualità in modo rapido per rispondere all’emergenza sanitaria in atto – commenta l’Ad di Infratel Marco Bellezza – L’andamento del Piano descritto nel resoconto odierno, che dà conto del grande lavoro che dipendenti e collaboratori di Infratel Italia stanno portando avanti in queste settimane, ci sta dando ragione e l’impegno di Infratel Italia al fianco del MiSE è orientato a rispondere alle esigenze – accresciute in questi mesi – di servizi digitali dei cittadini”.

Ad oggi – aggiunge Infratel – sono state presentate un totale di 935 offerte da 97 diversi operatori. Di queste, 420 – relative a 64 diversi operatori – sono state approvate dal team dedicato di Infratel Italia. Di contro, 412 offerte sono state rifiutate a causa di clausole contrattuali difformi da quanto indicato in convenzione (es. rinnovo tacito alla scadenza del contratto), livelli di servizio non sufficienti (es. banda upload), dispositivi tablet/pC non in linea con le specifiche tecniche minime richieste, difformità tra i documenti presentati e i dati caricati sul portale voucher.

PC E TABLET OFFERTI DAGLI OPERATORI

Di seguito una tabella esemplificativa dei device offerti dagli pperatori che hanno presentato offerte

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

M
marco bellezza

Aziende

I
infratel

Approfondimenti

B
bonus pc internet 500 euro
V
voucher banda larga

Articolo 1 di 5