Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Premiata la rete dei contact center

24 Nov 2016

La centralità del cliente nel disegnare nuovi modelli di servizio, la ricerca continua dell’eccellenza per offrire la migliore customer experience e un ambiente di lavoro innovativo che favorisce lo sviluppo di nuove competenze all’interno del customer care. Sono questi gli elementi caratterizzanti riconosciuti ai contact center di Vodafone Italia, premiata durante gli European Contact Center & Customer Service Award 2016 di Londra.

Attualmente nel nostro Paese Vodafone opera all’interno dell’universo dell’assistenza ai clienti attraverso 8 Centri di competenza distribuiti su tutto il territorio nazionale. Nel 2015 è stato lanciato il programma Care, iniziativa nata per consolidare e valorizzare la relazione con i clienti e garantire l’eccellenza del servizio attraverso una serie di azioni concrete in quattro diversi ambiti: connettività, trasparenza, riconoscimento della fedeltà del cliente e superiorità del servizio di assistenza.

Ci sono poi altri progetti come Soddisfatti o Rimborsati sulla rete 4G, Soddisfatti o Rimborsati sui Servizi Digitali, giornate di navigazione gratuita, Giga in regalo o ancora le visite dei clienti ai Competence Center Vodafone e la “Rete Garantita” per le imprese.

La società ha puntato su una semplificazione della proprio struttura di customer service, indirizzando sempre più i clienti verso call center specializzati e aprendo canali di contatto digitali, come la My Vodafone app. Per consentire agli operatori di sviluppare competenze sempre più avanzate e accompagnare la trasformazione digitale delle modalità di interazione con i clienti, Vodafone eroga inoltre 62mila giornate di formazione all’anno proprio nell’ambito dell’assistenza e della customer experience.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2