IL CASO

Torri Tlc: Cellnex rinuncia all’acquisizione degli asset di Deutsche Telekom

La società conferma, senza dare motivazioni, le voci sul ritiro dal takeover delle infrastrutture in Germania e Austria. Attesa per l’aumento di capitale che sancirà l’ingresso di Hutchison dopo il deal da 10 miliardi sulle torri europee del colosso asiatico

13 Lug 2022

Veronica Balocco

CELLNEX ITALIA HQ

Cellnex ha comunicato oggi alla Commissione nazionale del mercato dei valori spagnola (Cnmv) che non partecipa più al processo di potenziale acquisizione di una quota della società che gestisce le infrastrutture di telecomunicazione di Deutsche Telekom in Germania e Austria. Come riferisce il quotidiano “Cinco Dias“, ieri la stampa tedesca aveva pubblicato l’indiscrezione secondo cui la società di telecomunicazioni spagnola aveva deciso di ritirarsi dalla gara per le torri di Deutsche Telekom in Germania e Austria, portando ad un forte rialzo delle azioni della società. Cellnex aveva comunicato il 30 maggio scorso che stava studiando questa operazione che avrebbe potuto concretizzarsi con il probabile coinvolgimento del fondo d’investimento Brookfield per presentare un’offerta congiunta.

Rialzo in Borsa

Ora la società, guidata dal ceo Tobías Martínez, ha inviato una dichiarazione alla National securities market commission  in cui si limita ad affermare che “non partecipa più” al processo di vendita. Prima dell’ultima assemblea degli azionisti, Martínez aveva ancora confermato l’interesse di Cellnex ad aprire una nicchia in un mercato così rilevante come quello tedesco, pur sottolineando anche le difficoltà di un processo in cui c’erano altre parti interessate e che, aveva puntualizzato, “non controlliamo perché in questo tipo di operazioni chi gestisce i tempi e le circostanze è sempre il venditore”. Per affrontare la possibile operazione, Cellnex aveva negoziato con alcuni fondi infrastrutturali.

WHITEPAPER
Customer Experience agile, PERSONALIZZATA e omnicanale: come passare al modello 4.0
Marketing
Telco

Le voci diffuse in settimana dalla stampa locale a proposito di un possibile ritiro di Cellnex hanno comportato un importante rialzo borsistico per la società. In una sessione complicata come quella di martedì, con numeri negativi per l’Ibex e un brusco crollo del settore finanziario, Cellnex ha segnato più del 5%In un mese Cellnex ha recuperato il 15% ed è tornato al quarto posto tra i titoli a maggiore capitalizzazione nel selettivo.

Completa l’operazione con Hutchison

Negli ultimi mesi la società ha potuto portare a termine la più grande operazione della sua storia fino ad oggi, ovvero l’acquisizione degli asset delle torri di telecomunicazioni in Europa del colosso asiatico Ck Hutchison, del valore di 10 miliardi di euro. Nell’ambito di tale operazione, Cellnex dovrà comunque effettuare un aumento di capitale attraverso il quale Hutchison diventerà un partner stabile della società spagnola, poiché questa era la modalità di pagamento concordata nel caso delle antenne ubicate in territorio britannico.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5