LA TRIMESTRALE

Vodafone Italia, ricavi da servizi oltre 1 miliardo di euro: sprint dal fisso

La concorrenza nel mobile pesa sul risultato complessivo al 30 giugno (-2,3% anno su anno) ma i servizi da rete fissa crescono del 4,2%. Sono 60 le città coperte dal 5G. A livello di gruppo i ricavi da servizi segnano +1,3% a 9,5 miliardi. Il ceo Nick Read: “Siamo sulla buona strada per un 2022 in linea con la guidance”

25 Lug 2022

Patrizia Licata

giornalista

soldi-crisi-decreto-ristoro

La guerra dei prezzi nel mobile pesa sui risultati trimestrali di Vodafone Italia: la telco ha chiuso il trimestre al 30 giugno 2022 con ricavi da servizi a poco più di un miliardo di euro, -2,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (variazione organica su base comparabile). La performance del trimestre, chiarisce l’azienda, “risulta influenzata in particolare dalla perdurante intensità competitiva nel segmento mobile“.

In compenso i ricavi da servizi di rete fissa crescono del 4,2% e sono pari a 307 milioni di euro. I clienti in banda larga ammontano a 3 milioni.

I servizi in fibra di Vodafone sono disponibili per 25,9 milioni di famiglie e imprese, di cui 9,2 milioni di unità immobiliari attraverso la propria rete ultra broadband e la partnership con Open Fiber. Le città coperte con tecnologia 5G sono 60. La copertura Fixed wireless access (Fwa) è disponibile per 3 milioni di famiglie, in oltre 5.000 comuni in tutte le regioni italiane.

Il second brand ho. Mobile ha raggiunto 2,9 milioni di clienti.

Il gruppo cresce anche con i servizi digitali

A livello di gruppo, Vodafone ha registrato ricavi totali in aumento dell’1,6% (e del 2,7% su base organica) a 11,3 miliardi di euro. I ricavi da servizi sono aumentati dell’1,3% (del 2,5% organico) a 9,5 miliardi, con la Germania che ha rappresentato 2,8 miliardi, in calo dello 0,5% sia in termini riportati che organici. I ricavi medi per utente (Arpu) mobile per contratto consumer europeo sono cresciuti dello 0,7% annuo visto che il gruppo ha aggiunto 215.000 clienti mobili e perso 72.000 di quelli a banda larga. I ricavi dei servizi aziendali Vodafone sono cresciuti dell’1,7%, supportati da maggiori ricavi da roaming e servizi digitali.

WHITEPAPER
Conquistare il consumatore cinese sui social: le sfide
Marketing
Retail

Vodafone ha dichiarato di essere sulla buona strada per raggiungere la sua guidance 2023 con un Ebitda rettificato dopo locazioni di 15-15,5 miliardi di euro.

“Abbiamo eseguito in linea con le nostre aspettative, realizzato un altro trimestre di crescita sia in Europa che in Africa, e visto un’accelerazione della crescita del business”, ha affermato il ceo Nick Read. “Anche se non siamo immuni dalle attuali sfide macroeconomiche, siamo sulla buona strada per fornire risultati finanziari per l’anno in linea con le nostre indicazioni. La nostra attenzione a breve termine sulle priorità operative e di portafoglio rimane invariata. Abbiamo fatto buoni progressi verso la stabilizzazione della nostra performance commerciale in Germania e continuiamo a perseguire attivamente le opportunità con Vantage Towers e per rafforzare le nostre posizioni di mercato in Europa”.

La strategia di Vodafone in Italia

In ambito Consumer Vodafone ha ridisegnato il loyalty programme Vodafone Happy, per valorizzare e premiare la relazione nel tempo con i propri clienti. Nel trimestre è stato inoltre lanciato il nuovo WiFi Ricaricabile per rimanere connessi anche in vacanza e siglato l’accordo per la distribuzione dei Ray-Ban Stories, nati dalla collaborazione tra EssilorLuxottica e Meta.

Vodafone Business si è aggiudicata due macroaree (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e Abruzzo, Basilicata, Molise, Puglia) nell’ambito della recente gara Infratel per collegare in banda larga oltre 12.000 presidi sanitari.

Prosegue l’adesione al piano Voucher promosso dal Mise per accelerare la digitalizzazione delle Pmi in Italia, attraverso il quale le microimprese e le Pmi possono richiedere bonus fino a 2.500 euro per l’attivazione di contratti di connettività con velocità in download anche superiori a 1 Gbps.

Nel trimestre inoltre sono state firmate da Vodafone Business le convenzioni Consip ‘Sgm’ per la fornitura di servizi di gestione e manutenzione del parco tecnologico degli enti pubblici, l’accordo ‘Sicurezza on Premise’ per i servizi di sicurezza e quello per l’erogazione di servizi professionali per la migrazione al cloud.

A giugno il raggruppamento temporaneo di imprese composto da Inwit, Vodafone e Tim si è aggiudicato tutti e 6 i lotti del Piano “Italia 5G”. La gara, bandita da Infratel Italia sulla base della convenzione stipulata con il Dipartimento per la trasformazione digitale e Invitalia, prevede la realizzazione di nuove infrastrutture di rete mobile 5G nelle aree d’Italia attualmente prive di internet mobile veloce.

La tecnologia Cat-M per l’IoT

Vodafone Business ha lanciato, prima in Italia, la tecnologia Cat-M per l’IoT in mobilità.

Cat-M è l’ultima generazione delle tecnologie di Mobile IoT o Lpwa (Low-power wide-area). La tecnologia Cat-M utilizza la rete cellulare 4G e, rispetto al Narrowband IoT, si caratterizza per un’ampia copertura, performance stabili anche in mobilità e una capacità di trasmissione dati elevata che insieme ne fanno la tecnologia ideale per soluzioni IoT in mobilità. Complementare al Narrowband IoT, Cat-M contribuirà in modo significativo nei prossimi anni allo sviluppo delle smart cities, anche in ambiti strategici quali mobilità e sanità.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

N
Nick Read

Aziende

V
vodafone
V
Vodafone Italia

Approfondimenti

5
5g
B
banda ultralarga
M
mobile

Articolo 1 di 4