L'INIZIATIVA

WindTre, in smart working tutti i dipendenti del call center

La misura estende al 100% dei lavoratori l’attività da remoto in risposta al Coronavirus. La telco guidata da Jeffrey Hedberg potenzia servizi medici e coperture assicurative

18 Mar 2020

L. O.

WI 2017-06-27 JEFFREY HEDBERG

Smart working per tutti i dipendenti del call center di WindTre. Lo annuncia l’azienda come contromisura all’emergenza Covid-19, specificando di aver rafforzato anche servizi medici e copertura assicurativa per i lavoratori.

Entro i prossimi giorni – fa sapere l’azienda guidata da Jeffrey Hedberg, “sarà completato il processo che consentirà a tutti i dipendenti che lavorano al call center di eseguire l’attività in modalità smart working”.

Più servizi medici e copertura assicurativa

La misura porterà la percentuale delle persone che svolgono la propria funzione da remoto, dall’attuale 80% alla quasi totalità.

360digitalskill
Autonomous & continuos learning: fornisci ai tuoi collaboratori lo strumento giusto per ripartire
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

WindTre ha potenziato, inoltre, il servizio medico, attivo tutti i giorni, a cui poter segnalare ogni situazione di potenziale rischio per la salute. L’obiettivo è quello di fornire risposte tempestive e competenti, garantendo al tempo stesso la piena tutela della privacy.

L’azienda ha poi disposto, in aggiunta alle garanzie già attive, un servizio di copertura assicurativa in caso di ricovero dovuto al contagio da Covid-19, valido fino a dicembre 2020. In particolare, il pacchetto prevede l’indennità da ricovero, l’indennità da convalescenza e una serie di misure per l’assistenza post ricovero.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3