Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA CLASSIFICA

Accelerazione hi-tech, 9 italiane nella Top 500 Deloitte

Viralize prima classificata tra le aziende del Paese nel Deloitte Technology Fast 500. Fatturato medio delle premiate in crescita del 969%. Media & Entertainment il settore a più forte sviluppo

24 Set 2019

L. O.

Machine learning systems , accurate facial recognition biometric technology and artificial intelligence deep learning concept. 3D Rendering of Man face and dots connect with city background.

Record di crescita per l’hi-tech Emea. Emerge dal ranking Deloitte Technology Fast 500 2018 che registra una forte accelerazione fra le aziende tecnologiche il cui fatturato medio è in aumento, fra le società vincitrici, a un tasso medio del 969% (in calo rispetto al 1.377% dell’edizione 2017). Il tasso di crescita individuale delle aziende vincitrici va dal 131% al 19,900%.

E’ Viralize la prima classificata tra le italiane nel ranking. La controllata del Gruppo Vetrya ha registrato il miglior tasso di crescita nei ricavi pari al 2423% si posiziona prima tra le 9 società italiane presenti in classifica (40° nel ranking complessivo). “Un altro importante riconoscimento per il nostro gruppo – dice Luca Tomassini, fondatore, Presidente e Ad Vetrya – Raggiungere la prima posizione nella Deloitte Technology Fast 500 è un rilevante risultato per Viralize e per tutte le persone del nostro gruppo. È la conferma della bontà del nostro piano industriale, che sta guardando sempre di più al mercato internazionale su cui continuare ad innovare per costruire il futuro di vetrya”.

Al primo posto del ranking la società di media e entertainment svedese Strossle International AB. Il Regno Unito è il Paese più rappresentato con 118 aziende in classifica, seguito dai Paesi Bassi (82) e dalla Svezia (49); con 9 aziende l’Italia si posiziona all’11° posto, guadagnando una posizione rispetto allo scorso anno.

Le aziende a più alto tasso di crescita (1.137%) appartengono al settore Media & Entertainment, seguito da fintech (1154%), hardware (1091%), e software (1029%).

Ranking Deloitte, chi sono le italiane vincitrici

Sono 9 le aziende italiane vincitrici: Viralize, Eurostep, FiloBlu, Across, Young Digitals, MailUp, Amped, Digital Angels e BeGear. Premiati “gli sforzi e la dedizione delle società ad alto contenuto tecnologico – dice una nota di Deloitte – che hanno registrato il più alto tasso di crescita dei ricavi negli ultimi 4 anni”.

La vincitrice svedese Strossle International AB è una technology company operante nel mondo del publishing a livello europeo e aiuta a collegare i contenuti con la giusta target audience, creando valore sia per gli inserzionisti sia per gli editori.

“Sin dalla sua fondazione nel 2014 – dice il Ceo Håkon Tillier – siamo orgogliosi di collaborare con oltre 1.200 editori in 10 paesi europei, impegnandoci ogni giorno a fornire ai consumatori contenuti di valore per centinaia di brand. Ci siamo concentrati sulla qualità della nostra piattaforma, creando una seamless user experience e sviluppando formati pubblicitari non intrusivi, tutti elementi che contribuiscono all’alto coinvolgimento degli utenti”.

Nella Top 5 figurano anche l’azienda turca di consultancy Emfa Yazılım Danışmanlık, Prusa Research (Repubblica Ceca), Deliveroo (UK –vincitrice della scorsa edizione) e Kiwi.com (Repubblica Ceca).

Quest’anno è il Regno Unito a dominare la classifica dei paesi più rappresentati, con 118 aziende in classifica. Lo seguono nella Top 5 Paesi Bassi (82), Svezia (49), Germania (45), Belgio (35).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3