Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Anche Linkedin si converte alla diretta video, via a Live

In ritardo rispetto alle altre piattaforme, il social dedicato al mondo del lavoro debutta nello streaming in real time. Obiettivo l’aumento di utenti e ricavi con il broadcasting di convegni, conference call, annunci di prodotti

13 Feb 2019

L. O.

Video live anche per Linkedin. In ritardo rispetto ad altre piattaforme come Facebook e Twitter, il social network dedicato al mondo del lavoro – 600 milioni di utenti worldwide  – sta per lanciare il proprio servizio di streaming video. Si chiamerà Linkedin Live e verrà testato prima negli Stati Uniti e secondo il sito TechCrunch funzionerà ad inviti.

L’obiettivo è consentire il broadcasting di contenuti funzionali al mondo del lavoro come conferenze, annunci di prodotti, sessioni di domande e risposta, eventi moderati da influencer, conference call per la comunicazione di dati finanziari, premiazioni.

Microsoft – che ha acquistato il social network nel 2016 – è partner tecnico della funzione: la piattaforma si basa sulle tecnologie degli Azure Media Services. Linkedin ha anche stretto accordi con società specializzate nello streaming video come Switcher Studio, Wirecast, Wowza Media Systems, Socialive e Brandilive per permettere ai suoi 600 milioni di utenti globali di realizzare video professionali di qualità.

Rispetto ai suoi social networking, Linkedin debutta tardi nel mondo dei video live. Le prime funzionalità native – non in tempo reale però – sono comparse solo nell’estate del 2017. Ma nei 17 mesi successivi al lancio la piattaforma ha registrato un forte incremento del traffico e dei ricavi da video.

“Il video è il formato in più rapida crescita in questo momento” dice Pete Davies, director of product management, pur senza fornire dati più specifici.

L’azienda ritiene che i video possano trasformarsi in leva sia per l’aumento di ricavi che di utenti e di tempo di permanenza. Microsoft ha riferito nell’ultima trimestrale che i ricavi di Linkedin sono aumentati del 29%, con un riferimento alla crescita del business degli annunci pubblicitari.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

L
linkedin
M
Microsoft
S
streaming
V
video live

Articolo 1 di 5