INFRASTRUTTURE

Cef Digital, via alla call for proposal: l’Europa mette sul piatto 258 milioni

In tre anni sarà investito un miliardo. Focus sulla connettività 5G per le vie di trasporto, il potenziamento delle dorsali di rete per i gateway globali come i cavi sottomarini e sui cloud federati. E si punta anche allo sviluppo di piattaforme per l’energia

12 Gen 2022

Patrizia Licata

giornalista

smart city-internet-digitale

Entra nel vivo con la call for proposals il meccanismo Cef Digital con cui l’Unione europea potenzia le sue infrastrutture digitali. A disposizione ci sono 258 milioni di euro per proposte che dovranno migliorare le infrastrutture per la connettività digitale, in particolare le reti Gigabit e 5G in tutta l’Unione, e contribuire alla trasformazione digitale dell’Europa.

Invito a presentare proposte: 5G, cloud, gateway globali

La Commissione europea cofinanzierà azioni volte a dotare di connettività 5G le principali vie di trasporto europee e i fornitori di servizi chiave nelle comunità locali, nonché azioni volte a diffondere o potenziare le dorsali di rete basate su tecnologie avanzate.

17 novembre, milano
Scopri Insight e Tips & Tricks dai migliori professionisti di settore: un evento unico ti aspetta!

Gli inviti si concentrano inoltre sulle infrastrutture che collegano i servizi di cloud federati, sulle infrastrutture dorsali per i gateway digitali globali, come i cavi sottomarini, nonché sulle azioni preparatorie per creare piattaforme digitali operative per le infrastrutture dei trasporti e dell’energia in tutta l’Ue.

Candidature aperte anche alle joint venture

Gli inviti a presentare proposte del meccanismo per collegare l’Europa – Digitale sono aperti principalmente a soggetti, comprese le joint venture, stabiliti negli Stati membri e nei paesi o territori d’oltremare. I candidati interessati potranno ottenere maggiori informazioni sulla candidatura, sulla valutazione e sulle procedure di aggiudicazione durante la giornata informativa online che si terrà il 19 gennaio.

La seconda generazione del meccanismo per collegare l’Europa – Digitale (2021-2027) si basa sulla precedente, che ha sostenuto le infrastrutture e i servizi digitali transfrontalieri, nonché l’accesso gratuito a Internet per le comunità locali attraverso l’iniziativa WiFi4EU nel periodo 2014-2020.

Collegare l’Europa con le infrastrutture del futuro

I primi inviti a presentare proposte per Connecting Europe facility-Digital sono stati pubblicati dalla Commissione europea facendo seguito all’adozione, a dicembre, del primo programma di lavoro per la parte digitale del meccanismo per collegare l’Europa, ce ha stanziato oltre 1 miliardo di euro di finanziamenti per il periodo 2021-2023.

Il Cef Digital fa parte del più ampio programma Connecting Europe facility 2.0 dell’Ue che finanzia lo sviluppo di infrastrutture efficienti e sostenibili nei settori dei trasporti, del digitale e dell’energia. È prevista una spesa di oltre 33 miliardi di euro dal 2021 al 2027, così ripartiti: ai trasporti toccheranno 25,81 miliardi di euro; all’energia 5,84 miliardi; al digitale 2,07 miliardi di euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

5
5g
I
infrastrutture
R
reti

Articolo 1 di 4