Digitale a prova di futuro, ecco i campioni sul red carpet di StartCup Lombardia - CorCom

IL PREMIO

Digitale a prova di futuro, ecco i campioni sul red carpet di StartCup Lombardia

Sono Gymnasio, Komete, TToP e Sinergy Flow i vincitori del contest organizzato da università e incubatori con il coordinamento di PoliHub. Obiettivo la nascita di nuove imprese dalla ricerca accademica in ambito Ict & Services, Lifescience, Cleantech & Energy e Industrial Technologies. Montepremi 125mila euro

28 Ott 2021

L. O.

Sono Gymnasio, Komete, TTop e Synergy Flow i progetti selezionati da StartCup Lombardia, la competizione organizzata dalle università e dagli incubatori universitari lombardi e promossa da Regione Lombardia con il coordinamento di PoliHub – Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano. A valutare i migliori progetti un comitato presieduto da Regione Lombardia e costituito da rappresentanti del venture capital.

Ecco quali sono i progetti vincitori

Sono i 4 i progetti vincitori delle 4 diverse categorie – Ict & Services, Industrial Technologies, Life Science & Medtech e Cleantech & Energy – a cui va un contributo economico di 25mila euro ciascuno per supportarne lo sviluppo.

WHITEPAPER
Come raggiungere il successo? Investimenti in tecnologia, resilienza e nuovi processi
CIO
Digital Transformation

Gymnasio (Ict & Services): sistema adattivo alimentato dall’Intelligenza artificiale per il fitness domestico che traccia i movimenti durante gli allenamenti e fornisce allenamenti personalizzati.
Il riconoscimento premia lo “stato di avanzamento del progetto, supportato da un solido percorso di validazione”.

Komete (Industrial Technologies): piattaforma IoT che trasforma le imprese manifatturiere in Smart Factory, nata per rendere semplice e accessibile la transizione all’industria 4.0 da parte delle Pmi manifatturiere ed elevare lo standard di sicurezza in fabbrica. Il progetto è stato capace di “combinare l’innovazione alla tradizione familiare”.

TToP (Life Science & Medtech): si tratta di una piattaforma modulare e versatile, in grado di replicare la fisiologia dell’organismo umano, rendendo più efficiente il processo di sviluppo di nuovi farmaci e minimizzando l’utilizzo di modelli animali. Particolarmente apprezzate “l’ambizione del progetto e il team”.

Sinergy Flow (Cleantech & Energy): propone una batteria innovativa per l’accumulo energetico stazionario di media e larga scala. La batteria a celle di flusso (Rfb) impiega gli scarti ricchi in zolfo dell’industria petrolchimica, garantendo un costo di installazione ridotto ed elevate prestazioni, in pieno rispetto dei principi della Circular Economy.

Assegnati i premi speciali

Premio Speciale di 25mila euro al progetto che sviluppa la migliore soluzione e/o tecnologia in ambito sicurezza e benessere sul luogo di lavoro, assegnato a ElastoBrain. Progetto pensato per eliminare il gap tra capacità fisiche umane e macchine robotiche, garantendo la sicurezza dei lavoratori, è una tecnologia innovativa basata su polimeri elettro-meccanici nati che consente di realizzare dispositivi integrabili nei tessuti, sottili, elastici e wireless.

Premiati, inoltre, altri 2 progetti – Huvant e Roplastic – che, come i vincitori di categoria, avranno diritto ad accedere al Premio Nazionale dell’Innovazione, in programma a Roma e in modalità ibrida, il 30 novembre e il 3 dicembre.

Valorizzazione delle eccellenze nella ricerca

“StartCup Lombardia si riconferma un appuntamento immancabile per le università locali, un bacino straordinario di nuove idee imprenditoriali orientate ai temi chiave della ripresa economica – dice Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano -. Le quattro categorie del concorso riflettono  i punti nodali delle politiche nazionali in tema di ricerca e di innovazione: dal digitale alla sostenibilità, dalle scienze della vita alle tecnologie industriali. Un momento eccezionale per i territori italiani per affermare la propria vocazione in un’ottica competitiva che mira a valorizzare le eccellenze”.

“Attraverso questa iniziativa cerchiamo di sostenere e mettere a terra le idee innovative e vincenti trasformandole in indotto e possibilità di lavoro – è il commento di Guido Guidesi, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia -. Noi siamo la Regione Lombardia e vogliamo continuare ad essere la casa delle idee. Chi ha un’idea, chi vuole giocarsi la propria sfida deve sapere che trova in Lombardia spazio e sostegno”.

Secondo Andrea Sianesi, Presidente di PoliHub “l’eterogeneità di competenze proveniente dai differenti atenei lombardi ha più che mai consentito di avere progetti di valore in questa edizione di StartCup Lombardia. Un segnale importante che dimostra come il lavoro di rete tra le università e gli incubatori e Regione Lombardia funzioni e sia una base solida su cui lavorare per fare sempre di più per consentire agli studenti di oggi di essere gli imprenditori di domani”.

Ecco gli stakeholder del progetto StartCup Lombardia: Politecnico di Milano, PoliHub, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi di Pavia, Università degli Studi di Brescia, Università degli Studi di Bergamo, Università degli Studi dell’Insubria, Università Commerciale Luigi Bocconi, Università Cattolica del Sacro Cuore, Iulm, Università degli Studi di Milano-Bicocca, Fondazione UniMi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4