Elisabetta Romano premiata alla European Tech Women Awards - CorCom

DONNE E INNOVAZIONE

Elisabetta Romano premiata alla European Tech Women Awards

L’Ad di Sparkle fra le 4 italiane prescelte alla prima edizione dell’evento promosso al London Tech Week. Ecco i nomi di tutte le vincitrici

03 Set 2020

L. O.

Elisabetta Romano, Sabrina Malpede, Graziella Pellegrini. Sono le quattro italiane premiate alla prima edizione degli European Tech Women Awards promossi dal Department for International Trade (DIT) britannico.

Il riconoscimento è stato presentato in forma virtuale in apertura della London Tech Week. Le 24 vincitrici provenienti da 12 Paesi sono state premiate grazie ai loro progetti in ambito tecnologico portati avanti nel Regno Unito e in Europa. La cerimonia è stata anche l’occasione per celebrare la diversità del Regno Unito, l’apertura del Paese all’innovazione e alla leadership femminile.

In prima fila nel settore Tlc si distingue l’italiana in particolare Elisabetta Romano, da agosto 2020 è Amministratore Delegato di Telecom Italia Sparkle. Laureata in Computer Science, è da 30 anni nel campo delle Tlc. Prima in Alcatel, poi in Ericsson, dal 2018 entra a far parte del Gruppo Tim come Cto e nel 2019 viene nominata Responsabile della funzione Chief Innovation & Partnership Office. “Sono molto orgogliosa di questo premio. L’innovazione tecnologica e i processi di digitalizzazione sono fondamentali per le telecomunicazioni di prossima generazione. Spero che si possa lavorare tutti insieme per realizzare soluzioni di valore e all’avanguardia per i nostri clienti”.

Malpede (ACT Blade) è ingegnere aeronautico presso l’Università di Glasgow, Pellegrini (Holostem Terapie Avanzate) è Professore Ordinario di biologia cellulare presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, Ratti è co-fondatrice della start-up Find your Doctor, la prima agenzia di lavoro in Italia specializzata nel placement e nella valorizzazione dei Dottori di Ricerca al di fuori dell’ambito accademico.

I settori di competenza nei quali si sono distinte le 24 premiate vanno dalla matematica, informatica, intelligenza artificiale, nuove app, internet of things, ingegneria e sostenibilità, all’energia, telecomunicazioni, legal tech, scienza, mobilità, tecnologie 3D e job placement specializzato.

Ecco chi sono le altre vincitrici

Ecco i nomi delle altre vincitrici: Anne-Marie Imafidon – STEMettes, Sheila Flavell – FDM Group, Sara Boutall, Innovation Disrupt House, Maya Gura – Missbeez, Camilla Ley Valentin – Queue-it, Petra Kotuliakova – Aj ty v IT, Laura Lozano – Lominchar – Lisa-Marie Fassl – Female Founders, Amanda Heslop – Rolls Royce, Hillary Harel – Serenus.AI, Natasha Friis Saxberg – IT-Branchen – The Danish ICT Industry Association, Sophie Martinetz – Northcote.Recht/Future-Law, Iseult Ward – Foodcloud, Orit Hashay – Brayola, Tamy Ribeiro – Wunder Mobility, Maria Vircikova –Matsuko, Inna Braverman – Eco Wave Power, Laura Fauqueur – CEU IAM Business School, Andrea Pánczél – Wony and White Paper Consulting, Anne Mellano – Bestmile.

WHITEPAPER
Come migliorare la redditività grazie alla digital transformation nel settore industriale
Digital Transformation
IoT

Durnate la premiazione, Oriel Petry, Direttore Tecnologia e Manifattura Avanzata del DIT di Londra, ha sottolineato che “alcune delle personalità più influenti all’interno del governo britannico responsabili per il settore tecnologia sono donne, ma sappiamo che lo stesso non si verifica per l’economia in generale. Sono ancora troppo poche le donne che danno forma al futuro, sono ancora troppo poche le donne che scrivono gli algoritmi che determineranno cosa accadrà nelle nostre vite nei prossimi anni, e sono ancora troppo poche le donne che raccolgono con successo il capitale necessario all’avvio della propria impresa. Per me ciò è inspiegabile e sono questi alcuni dei principali problemi che il governo britannico è intenzionato a risolvere. Queste premiazioni celebrano la meravigliosa diversità, creatività e innovazione che le donne portano alla tecnologia”.

In chiusura, Richard Burn, Commissario per l’Europa di Sua Maestà, ha parlato dell’imprescindibilità della presenza delle donne nella tecnologia e ha ufficialmente lanciato la Europe Technology Campaign: “Queste premiazioni sono di grande importanza per il Department for International Trade, in particolare in Europa, poiché consentono di mettere in risalto il ruolo delle donne nella tecnologia e l’importante contributo della tecnologia all’economia britannica”.

Progetti della Eu Technology Campaign

Nel corso dei prossimi tre anni, la Europe Technology Campaign avrà al centro un innovativo programma di eventi supportati da diversi Ministri del governo britannico, con l’obiettivo di amplificare la portata della presenza del Regno Unito presso le maggiori manifestazioni del settore e dimostrare l’avanzamento tecnologico del Paese in aree fondamentali per il presente e il futuro quali Big Data, Intelligenza Artificiale, Cyber Security, Smart Cities e Internet of Things.

La cerimonia di premiazione sarà seguita domani da 6 tavole rotonde (in inglese) con le vincitrici.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5