Paga equa alle donne, in campo i big dell'hi-tech Usa - CorCom

Paga equa alle donne, in campo i big dell’hi-tech Usa

Apple, Microsoft e Facebook aderiscono all’iniziativa lanciata dal presidente Obama: si punta ad abolire il “gender pay gap” per garantire ai dipendenti, senza distinzione di sesso, lo stesso stipendio

29 Ago 2016

F.Me

Ventinove imprese, fra cui i giganti della tecnologia Apple, Microsoft e Facebook, si sono impegnate a pagare ai propri dipendenti donne e uomini gli stessi stipendi. I player si uniscono all’iniziativa lanciata a giugno dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama per promuovere l’eguaglianza di salari nel Paese. A riferirlo in una nota è proprio la Casa Bianca. FUsa che si sono impegnate a ridurre il divario federale tra uomini e donne ci sono anche Coca-Cola, General Motors, Nike, Visa, la compagnia aerea Delta, la catena di hotel Hilton, il social network LinkedIn e la divisione di Ikea negli Stati Uniti. Come pure Unilever, IBM, Intel e Dropbox.

Nel comunicato della Casa Bianca, Apple ha assicurato che nell’ultimo anno è riuscita ad annullare il gap salariale fra dipendenti uomini e dipendenti donne e che, se dovessero verificarsi diseguaglianze, provvederà. Apple è riuscita a mettere a segno l’obiettivo ma punta ancora più in alto, ossia ad aumentare la percentuale di donne assunte in azienda per abbattere definitivamente il gender gap.

Le assunzioni effettuate nell’ultimo anno – è quanto dichiara l’azienda – hanno riguardato principalmente donne e minoranze. In dettaglio, la percentuale di donne impiegate nel mondo è salita dal 31% al 37% dal 2014 a inizio 2016, e quella delle minoranze sottorappresentate negli Usa – afroamericani, ispanici, nativi americani, nativi hawaiani e di altre isole del Pacifico – è passata dal 21% al 27%. Ma la svolta vera si è registrata sul fronte stipendi: la compagnia afferma di aver rimosso le differenze di salario tra impiegati bianchi e neri, e tra uomini e donne negli Stati Uniti. A livello globale però il 68% della forza lavoro di Apple è ancora costituita da maschi, negli Usa il 56% da bianchi. Il numero di manager bianchi è aumentato al 67% dal 54% di un anno fa.

WEBINAR
360On TV al centro della notizia. Nuovo Governo, la sfida: ricostruire l’economia italiana

Facebook assicura che nella sua società “gli uomini e le donne guadagnano la stessa cifra”, mentre Microsoft ha affermato che è impegnato alla “uguaglianze di stipendi” e di “opportunità” per entrambi i generi.

“Nel 2016 la donna in media continua a guadagnare solo 79 centesimi per ogni dollaro guadagnato da un uomo” nelle imprese Usa, ha detto la direttrice della polizia nazionale della Casa Bianca, Cecilia Muñoz, in un messaggio pubblicato sul blog ufficiale della presidenza degli Stati Uniti. “Questa cifra si abbassa fino a 64 centesimi per le donne afroamericane, 59 per le native americane e 54 per le appartenenti alla comunità dei latinos”, ha aggiunto.