Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PROGETTO

Più innovazione per Pmi e artigiani, via al “Digital Lab”

Cna-Talent Garden: piccole imprese italiane a caccia di competenze e incentivi. Via al tour in 30 città per favorire l’incontro tra aziende e strumenti future proof

10 Ott 2019

L. O.

Innovazione digitale sempre più nel mirino delle piccole imprese e artigiani in Italia. Ma sono ancora molte le difficoltà riscontrate nel reperire competenze e nell’accedere al sistema di incentivi. Emerge dalla ricerca Cna e Talent Garden, al centro del progetto “Pmi Digital Lab. L’evoluzione digitale delle imprese italiane” che toccherà 30 città italiane (oggi a Milano la prima delle 10 tappe).

Secondo il report (realizzato in partnership con Comau, Olivetti, Samsung, Tim attraverso il programma di open innovation Tim WCap, Unicredit e in collaborazione con PwC Italia), l’introduzione di strumenti digitali è fondamentale (93%) per le piccole aziende e la consapevolezza della propria digitalizzazione aumenta con la dimensione dell’impresa: tra le imprese con più di 20 dipendenti, l’82,4% delle aziende si dice soddisfatta del proprio avanzamento in termini di digitalizzazione, ma il 38% considera ancora insufficiente la sua digitalizzazione. Le aziende con una consapevolezza più matura sono quelle appartenenti al settore dei Servizi alle imprese: il 76% delle aziende è soddisfatta del proprio avanzamento in termini di digitalizzazione.

Digital skill al centro delle criticità

Fattore critico il fronte delle competenze. Secondo l’83% di società lo sviluppo e l’inserimento di adeguate skill è un fattore cruciale ma soltanto il 53% ritiene di averne di adeguate per affrontare le sfide dell’innovazione. Più in dettaglio il 33% rileva di non disporre di competenze e di avere difficoltà ad assumerne (15%). Inoltre il 19% rileva la propria inadeguatezza alla gestione di un cambiamento così complesso, soprattutto tra le aziende con più dipendenti (25%).

Sul tema delle tecnologie su cui investire oltre ai device vengono indicati i sistemi di pagamento mobile e/o via internet, rilevanti per il 36% delle aziende. I sistemi informativi gestionali sono rilevanti per il 30% delle aziende con una importanza maggiore all’aumentare della dimensione dell’azienda.

Anche i sistemi di e-commerce e/o e-trade occupano un posto di rilievo: sono stati selezionati dal 19,5% delle imprese. In particolare nelle aziende del settore del commercio, il 40% indica questi sistemi come quelli sui cui investire, in particolar modo nel Mezzogiorno (il 36,5%).

Cna: servono policy mirate

“L’indagine conferma come sia centrale lavorare sulle competenze, interne ed esterne all’impresa – annota la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa -. Al riguardo servono policy orientate a sostenere percorsi di inserimento di competenze adeguate nelle piccole imprese e favorire relazioni più avanzate con accademie e centri di ricerca. Vanno altresì mantenute e potenziate misure per sostenere investimenti innovativi per micro e piccole imprese. L’indagine conferma, infatti, che questa tipologia di imprese fatica ad accedere al sistema di incentivi”.

“Puntiamo a creare un ecosistema digitale in cui siano comprese aziende tradizionali e startup per far crescere la digitalizzazione del sistema paese – dice Lorenzo Maternini, Vp Global Sales & Country Talent Garden -. Questo progetto dà un supporto concreto al miglioramento della consapevolezza, delle conoscenze, degli strumenti”.

Il programma di Pmi Digital Lab

Il tour in 10 tappe Pmi Digital Lab raggiungerà oltre 30 città italiane e circa 1.000 imprenditori: sul tavolo il tema digital transformation che verrà affrontato con partner ed esperti. Il programma prevede 10 eventi fisici in 10 città italiane ed il coinvolgimento di ulteriori 20 città che, grazie alla collaborazione di Cna e Unicredit, saranno raggiunte attraverso collegamenti in live streaming. Gli eventi saranno occasione per i piccoli imprenditori di entrare in contatto con soluzioni innovative e casi di successo scoprendo così i vantaggi della trasformazione digitale delle Pmi attraverso interventi formativi, discussioni in panel ed un workshop interattivo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5