Poste, Del Fante: "Consolideremo leadership nell'e-commerce" - CorCom

LA SEMESTRALE

Poste, Del Fante: “Consolideremo leadership nell’e-commerce”

Nel primo semestre 2018 balzo del 10,4% dei ricavi del segmento Pagamenti, Mobile e Digitale. Ed è sulle attività di commercio elettronico che si registrano le performance più al rialzo: volumi B2C in aumento del 40% nella prima metà dell’anno

02 Ago 2018

Mila Fiordalisi

Direttore

Balzo in avanti del 10,4% per i ricavi del comparto Pagamenti, Mobile e Digitale di Poste Italiane che si attestano a 307 milioni nel primo semestre dell’anno. In dettaglio, i ricavi da pagamenti con carte sono aumentati del 23% rispetto al semestre precedente, a 122 milioni, grazie ad un aumento delle carte PostePay – evidenzia la società capitanata da Matteo Del Fante – che hanno raggiunto i 18,6 milioni di unità, con un +8,8% anno su anno. In particolare le carte PostePay Evolution – prodotto a più alto margine – risultano pari a 5,4 milioni di a fine giugno 2018, il 35% in più rispetto al primo semestre 2017. Il numero di pagamenti eseguiti con carte nel periodo in esame è pari a 0,55 miliardi (+ 27,1%), di cui oltre 93 milioni per operazioni di e-commerce.

“Siamo efficienti e competitivi nell’e-commerce e offriamo una gamma di servizi per i clienti B2C che ha spinto Amazon a sceglierci come partner di lungo termine – sottolinea l’Ad Del Fante -. Sono anche orgoglioso di aver stabilito una partnership con la FIT1 per favorire ulteriormente la penetrazione dell’e-commerce in Italia. Considerando la presenza diffusa sul territorio dei tabaccai aderenti, l’accordo ci consente di proteggere efficacemente la nostra posizione di mercato. I nostri piani si basano sul fatto che Poste Italiane recapita 1 pacco su 3 in Italia. Inoltre, 1 acquisto online su 4 è pagato con carte Postepay”. Del Fante annuncia che è previsto “un consolidamento della nostra leadership nell’e-commerce attraverso la progressiva realizzazione del piano Deliver 2022 con i volumi B2C in aumento del 40% nella prima metà dell’anno includendo i pacchetti internazionali. Arrivano inoltre riscontri positivi dal progetto di digitalizzazione del gruppo, che è in fase di accelerazione anche grazie alla costituzione di un istituto di monetica elettronica che sarà operativo entro la fine dell’anno”.

Nelle telecomunicazioni i ricavi sono cresciuti del 6% grazie al lancio di nuovi prodotti sia per la telefonia fissa sia per la telefonia mobile. Il risultato operativo ha raggiunto 44 milioni nel secondo trimestre del 2018 (+10% rispetto allo stesso periodo del 2017) e 101 milioni nel primo semestre 2018, in aumento del 6,3% rispetto al semestre precedente, consentendoci di confermare gli obiettivi del 2018. Gli indicatori chiave di prestazione di Deliver 2022 – si legge nella nota emessa dalla società – sono in linea con le aspettative, con gli eWallet in aumento dell’83,3%, a 2,2 milioni e gli utenti di telefonia fissa e mobile a alla soglia dei 600mila (598.000 pari ad un aumento del 5,1%).

WHITEPAPER
Costruire agilità in modo rapido per la tua azienda: 5 passi essenziali
Digital Transformation
Storage

Più in generale tutte le attività digitali del Gruppo mostrano una crescita sostenuta, con il numero degli utenti digitali giornalieri, di circa 1,4 milioni, che si avvicina a quello del milione e mezzo di visitatori giornalieri presso gli uffici postali e con l’integrazione delle visite digitali e di quelle fisiche dei clienti. Questi risultati – si legge sempre nella nota emessa dal Gruppo – sono un segno tangibile del processo a sostegno dell’istituto di monetica elettronica il cui lancio è previsto per ottobre 2018.

 

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA