Reskilling, via al Digital Restart per disoccupati senior: focus sul Data Analysis - CorCom

FORMAZIONE

Reskilling, via al Digital Restart per disoccupati senior: focus sul Data Analysis

Finanziato da Fideuram e realizzato da Talent Garden il master destinato alla riqualificazione professionale della fascia di lavoratori più colpita dalla crisi. Sul piatto 75 borse di studio, ma altre 50 sono già in cantiere per progetti futuri

09 Lug 2021

L. O.

Dalla raccolta all’analisi, elaborazione e gestione di dati, fino all’apprendimento di skill trasversali. Punta alla reimmissione nel mondo del lavoro degli over40 rimasti senza occupazione Digital Restart, il master in Data Analysis voluto da Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking – e realizzato da Talent Garden Innovation School.

A chi si rivolge il corso

Il corso formativo è destinato a lavoratori in età compresa tra i 40 e i 50 anni, domiciliati o residenti nella Regione Lombardia, attualmente senza un impiego, che vogliono approfondire il settore dell’analisi dei dati in ambito aziendale.

WHITEPAPER
Formazione digitale: come concili qualità e flessibilità?
Digital Transformation
Risorse Umane/Organizzazione

La crisi innescata dal Covid-19 ha colpito 12 milioni di lavoratori, oltre 850 mila persone hanno perso il lavoro, il numero di inattivi è aumentato di quasi 460 mila unità (dati Istat – aprile 2021 su dicembre 2019).

Considerando questo scenario, Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking ha proposto a Talent Garden la creazione di un percorso formativo specifico dedicato a una categoria tra le più colpite da questa situazione – la fascia di età tra i 40 e 50 anni – al fine di accrescerne le competenze digitali,  riqualificarla su un mercato del lavoro sempre più orientato alla tecnologia e all’innovazione e superare il mismatch di competenze per reagire alla crisi.

Al Master si accede tramite una selezione basata su competenze tecniche e trasversali.  Non sono necessari specifici titoli di studio, ma sono richieste esperienze lavorative pregresse in contesti organizzativi, passione per il mondo del digitale, un mindset analitico, una buona conoscenza dell’utilizzo del pc e livello B1 in inglese.

Sul piatto 25 borse di studio

Il percorso sarà completamente gratuito grazie all’importante contributo messo a disposizione da Fideuram che erogherà 25 borse di studio a totale copertura dei costi, a cui se ne aggiungeranno altre 50 per futuri progetti formativi al via nei prossimi mesi, sempre dedicati al reskilling professionale.

Si tratta di un progetto pilota che si prefigge di formare nuovi esperti di Data Analytics, una tra le competenze più richieste dal mercato del lavoro, nonché ambito formativo verticale particolarmente adatto per i candidati senior, in grado di gestire in maniera efficace la complessità aziendale. I partecipanti apprenderanno i fondamenti dell’analisi dati, dal foglio elettronico alla gestione di database, sino alla sicurezza e alla gestione di modelli e di analisi grafica.

Investire sulla conoscenza

“In questi mesi così complicati Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking è sempre rimasta al fianco dei propri clienti, per aiutarli a pianificare il loro futuro – dice Tommaso Corcos, Amministratore Delegato di Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking -. Siamo l’azienda leader in Italia nel settore della consulenza finanziaria e questo rapporto fiduciario ci viene riconosciuto dal mercato. Abbiamo  pensato di offrire a persone in difficoltà, ma con la motivazione di continuare a imparare, la possibilità di investire su se stessi e sulla conoscenza, attraverso un percorso innovativo, in grado di generare nuove competenze. Il Master – conclude Corcos – è in piena sintonia con le numerose iniziative già portate avanti dal Gruppo Intesa Sanpaolo, da sempre attento alle tematiche di sostenibilità a favore del Paese, attraverso le sue innumerevoli attività nel campo sociale e culturale”.

“Degli 850 mila posti di lavoro persi a causa del Covid la maggior parte ha riguardato  gli over 40 che in molti casi si sono trovati fuori dal contesto lavorativo con difficili opportunità di reinserimento – commenta Davide Dattoli, Ceo e co-founder di Talent Garden –. Tutti conosciamo le opportunità che il digitale porta con sé e la grande richiesta di professionisti con competenze digitali. Si parla da anni di reskilling ma purtroppo è stato fatto ancora troppo poco. Siamo per questo molto fieri di Digital Restart, un percorso formativo davvero unico nel suo genere. Crediamo sia il modo migliore per affiancare Tecnologia, Innovazione e Lavoro per costruire un Paese più digitale e più inclusivo”.

La struttura del percorso di studi

Il Master prenderà il via il 27 settembre e terminerà il 23 dicembre e, durante le 13 settimane del percorso di studi, verranno esplorate tutte le fasi di raccolta, analisi, elaborazione e gestione di dati, apprendendo sia skill tecniche legate al mondo della data analysis sia skill trasversali utili per affrontare al meglio il mondo del lavoro di oggi lavorando su motivazione al cambiamento, capacità di ascolto, comunicazione, personal branding e team working. Il percorso prevede, inoltre, delle attività di Career Boost pensate per favorire il reinserimento nel mondo del lavoro, come colloqui one to one con le aziende e workshop tenuti da esperti di Career Management.

Il Master sarà strutturato in 4 giorni di formazione a settimana organizzati con didattica online e offline, più una giornata di studio in autonomia. Le sessioni in presenza si svolgeranno presso il Campus di Talent Garden Milano Calabiana.

I temi trattati nel Master

Durante il Master verranno trattati temi come la digital transformation in termini di strategia, modelli e tool; il trattamento dei dati e come questi possano essere utilizzati per migliorare i processi aziendali e creare nuovi modelli di business data driven; l’utilizzo del foglio elettronico e delle sue funzionalità come strumento fondamentale per la gestione e la manipolazione dei dati; i fondamenti del mondo legato ai database e come interrogare ed estrarre i dati tramite lo Structured Query Language; i principi base della modellazione grafica, così da esporre i dati raccolti tramite la Data Visualization e realizzare sia grafiche base che dashboard più complesse; la gestione dell’overload informativo e le soluzioni utilizzate in grado di facilitare e rendere possibile una corretta strategia di Data Governance con approfondimento verticale sul tema della sicurezza nella gestione dei dati legato al mondo delle realtà aziendali, recentemente regolamentato dalla normativa europea Gdpr.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5