Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

PIATTAFORME

Streaming video per i religiosi: nasce Vativision e punta a 1,3 miliardi di utenti

La neo-società è costituita al 25% da Vetrya e al 75% da Officina della Comunicazione. Il presidente Luca Tomassini: “Ci rivolgiamo a target finora trascurati”

07 Ott 2019

L. O.

La febbre dello streaming video raggiunge i contenuti religiosi. Debutterà nel primo trimestre 2020 la piattaforma di VatiVision, neo-società costituita al 25% da Vetrya e per il restante 75% da Officina della Comunicazione, che punta a distribuire globalmente “contenuti religiosi, artistici e culturali – si legge nella nota – ispirati al messaggio cristiano”. Presidente di VatiVision è Luca Tomassini, presidente e Ad del Gruppo Vetrya, mentre gli Ad saranno Nicola Salvi ed Elisabetta Sola, già amministratori di Officina della Comunicazione.

La piattaforma tecnologica di distribuzione video Vetrya sarà Eclexia. Il modello di business di Vetrya sarà basato sullo sviluppo dell’intera piattaforma di distribuzione VatiVision e di tutte le attività correlate (applicazioni, canoni di mantenimento, content delivery network, cloud computing) e delle componenti variabili, con un rapporto di revenue share legato alla vendita dei contenuti. La gestione editoriale e commerciale verrà demandata alla nuova società VatiVision. Già all’attivo accordi e richieste di partnership con le attuali piattaforme di distribuzione gestite da operatori di telecomunicazioni e Over The Top TV.

VatiVision, platea potenziale da 1,3 miliardi di utenti

“Con VatiVision ci rivolgiamo a target trascurati fino ad oggi e puntiamo a una platea potenziale di 1 miliardo e 300 milioni di persone di fede cattolica – dice Tomassini -. Sono particolarmente soddisfatto di collaborare con Officina della Comunicazione, centro di indiscussa competenza nell’ambito della produzione editoriale e cinematografica, per sviluppare questa opportunità nell’ambito culturale e religioso, dando origine a una nuova realtà di eccellenza”.

“Siamo lieti di intraprendere questo sfidante progetto assieme a Vetrya, che non rappresenta solo una eccellenza in ambito tecnologico, ma anche un alto modello di riferimento industriale/manageriale – dicono gli ad di VatiVision – e che sarà il valore aggiunto per proporre al pubblico contenuti che ad oggi sono difficilmente reperibili sia sui canali tradizionali che all’interno delle altre piattaforme on-line”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5