EMERGENZA Coronavirus Italy

Coronavirus Italia: NUOVA mappa online: contagi e guariti real time

Il Centro Europeo per la Prevenzione crea una mappa della diffusione del Coronavirus che mostra i casi confermati in tempo reale, Paese per Paese, estratti da fonti accreditate come l’Oms. Ecco come procede la situazione in Italia. Per le emergenze il numero di pubblica utilità 1500

07 Giu 2020

Patrizia Licata

giornalista

Il ECDC (Centro Europeo per la prevenzione malattie infettive) ha creato un online dashboard che mostra l’andamento giornaliero delle infezioni da coronavirus (2019-nCoV – COVID-19) a livello globale: la mappa contiene anche le guarigioni divise per nazione.

Il virus, che si ritiene abbia avuto origine nella città di Wuhan, in Cina, si sta ormai diffondendo in tutto il mondo: oltre alla Cina sono riportati casi in Tailandia, Giappone, Stati Uniti, Canada, Francia, Germania, Australia. In Italia sono decine i contagiati. E sono già scattate le misure di emergenza, ed altre potrebbero essere attivate nelle prossime ore a seconda della diffusione dei contagi.

Smart working emergency kit, supporta la tua organizzazione in questo periodo di emergenza. Clicca qui per maggiori info!

Tutti i contagi in tempo reale

Il cruscotto digitale della ECDC aggrega dati delle maggiori organizzazioni sanitarie mondiali, come Oms, Cdc, China Cdc, Ecdc e altre.

Nella mappa del coronavirus i dati sono divisi per paese e per provincia. Basta cliccare sul paese o l’area prescelta per leggere – se ci sono – il numero di casi confermati, di decessi e di guarigioni: la situazione cambia moltissimo in funzione delle condizioni sanitarie dei diversi paesi per tanto non è indicativa del reale indice di viralità del Coronavirus.

Al momento i casi globali confermati sono in continua evoluzione, con il picco costante nella Mainland China, Corea del Sud, Singapore e Giappone.

Questa dashboard “intende fornire al pubblico generale uno strumento per capire la diffusione del virus sulla base di fonti di dati trasparenti”, hanno affermato i ricercatori.

In Italia il ministero della Salute ha attivato una task force e un numero di pubblica utilità (1500) e aperto sul sito una pagina con aggiornamenti costanti sulla situazione.

Le reazioni mondiali

Le grandi compagnie aeree di tutto il mondo hanno già ridotto o cancellato i voli per la Cina continentale, mentre diverse aziende, tra cui Facebook, Disney, McDonalds, Starbucks e Ford, hanno deciso di sospendere i viaggi dei propri dipendenti verso la Cina oppure introdotto delle limitazioni.

Anche HSBC, la più grande banca europea, ha deciso di cancellare tutti i viaggi a Hong Kong per le prossime due settimane e quelli per la Cina continentale fino a data da definirsi. I dipendenti che sono appena tornati dalla Cina intanto devono sottoporsi a una “quarantena volontaria” prima di tornare al lavoro. Anche Goldman Sachs ha imposto misure simili.

LG e SK Hynix, due aziende della Corea del Sud, hanno bloccato completamente i viaggi verso la Cina dei loro dipendenti e hanno consigliato a chi si trovi là di rientrare il più velocemente possibile.

Per maggiori informazioni si possono visionare i report aggiornati OMS (che contengono anche immagini e grafici degli andamenti aggiornati giornalmente) sul sito di WHO, oppure le linee guida ufficiali WHO per prevenire questa malattia.

Smart working emergency kit

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
coronavirus
I
italia

Articolo 1 di 2