Spid "facile" in Emilia-Romagna, accordo Lepida-Cna - CorCom

IL PROGETTO

Spid “facile” in Emilia-Romagna, accordo Lepida-Cna

Obiettivo la massima diffusione dell’identità digitale anche fra la popolazione meno informatizzata, in primis gli anziani. Previsti 12 mesi di sessioni formative e operative per imparare ad accedere online ai servizi della PA, dal Fse al 730

23 Ott 2020

L. O.

Strada spianata per ottenere lo Spid. E’ l’obiettivo dell’accordo tra Cna Bologna (la Confederazione nazionale dell’artigianato e delle Pmi) e Lepida, che punta ad aiutare le fasce di popolazione con minore familiarità con l’uso delle tecnologie digitali – soprattutto la terza età – favorendo così la massima diffusione della credenziale digitale unica che dà accesso a Inps, fascicolo sanitario elettronico, dichiarazione dei redditi.

Come si articola il progetto

Per aiutare gli associati anziani a colmare il gap digitale, il protocollo prevede un calendario di 12 mesi di iniziative congiunte con sessioni formative e operative per il rilascio massivo di credenziali Spid da parte di Lepida, società in house della Regione Emilia-Romagna per le infrastrutture e i servizi telematici, accreditata dal novembre 2018 da Agid come gestore nazionale di identità digitali.

Nel corso delle sessioni saranno fornite istruzioni e indicazioni per accedere online a tutti i servizi della pubblica amministrazione: 730, situazione contributiva e pensionistica, fascicolo sanitario elettronico, prenotazioni sanitarie e diagnostiche, servizi di pagamento tributi, pratiche di impresa, iscrizioni scolastiche.

Spinta all’adozione dello Spid

“Oggi abbiamo firmato un accordo molto importante per tutti i nostri associati. Spid è diventato uno strumento indispensabile per accedere ai servizi della pubblica amministrazione e Cna si è subito messa a disposizione per agevolarne l’accesso, soprattutto per i soci che potrebbero avere più difficoltà ad attivare l’identità digitale” spiega Claudio Pazzaglia, direttore Cna Bologna. 

“Stiamo lavorando per semplificare quanto più possibile l’accesso ai servizi online della pubblica amministrazione, consapevoli che a breve sarà possibile unicamente con credenziali Spid – dice il direttore generale di Lepida, Gianluca Mazzini -. Un’attenzione particolare è rivolta ai soggetti che hanno più difficoltà ad avvalersi delle tecnologie informatiche e in questo senso siamo molto soddisfatti della collaborazione con Cna Bologna”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4