Sopra Steria cresce: nuova sede in Campania, via alle assunzioni - CorCom

IL PIANO

Sopra Steria cresce: nuova sede in Campania, via alle assunzioni

Si cercano profili tecnici in ambito Stem e Business Analyst. Obiettivo 130 persone entro fine 2022. La ceo Stefania Pompili: “Il Sud terra di talenti”

16 Set 2021

Veronica Balocco

Nuovo headquarter campano per far fronte alla crescita di Sopra Steria: la società francese, leader europeo nella consulenza, nei servizi digitali e nello sviluppo di software, amplia la propria sede sul territorio partenopeo e inaugura i nuovi uffici presso l’Ex Ospedale Militare di Agnano, a Pozzuoli (Na). Il trasferimento in uno spazio più grande, di 1000 mq, risponde alla forte crescita dell’organico che, in tre anni, dall’apertura a Napoli nel 2018, è passato da 14 a 73 professionisti. Un trend che non è esaurito: Sopra Steria intende infatti integrare da subito ulteriori 5 profili senior e attivare 10 stage entro fine mese, nonché raddoppiare la squadra per arrivare a circa 130 persone entro la fine del 2022. Con 46.000 dipendenti in 30 Paesi, Sopra Steria è presente in Campania anche con la sede di Ariano Irpino, all’interno del complesso del centro di ricerca Biogem, impiegando 34 professionisti.

Ricerche in ambito Stem

I ruoli professionali richiesti includono profili tecnici in ambito Stem sulle diverse tecnologie (Analist e Developer Salesforce e Java) oltre che Business Analyst. Le attività della sede, che include anche un centro di eccellenza Salesforce, si focalizzano infatti su soluzioni di customer engagement che vanno ben oltre le semplici esperienze omni-channel, ma che seguono l’intero ciclo di vita del cliente, annullando la distinzione tra spazio fisico e spazio virtuale.

WHITEPAPER
Sviluppo software: tutti i motivi per iniziare ad automatizzare i test e ridurre gli errori
Software
DevOps

Sud terra di talenti

Sopra Steria è fermamente convinta che il Sud sia una terra di talenti, per questo il nostro primo obiettivo è creare opportunità sul territorio e ridurre così i trasferimenti per ragioni lavorative. Il lockdown, inoltre, ha fatto maturare l’esigenza di una nuova concezione degli spazi di lavoro che diventano luoghi di aggregazione sempre più confortevoli. Non un semplice “place to work” ma un ambiente all’interno del quale i nostri collaboratori possano esprimere al meglio le loro capacità, facendo crescere competenze e idee innovative e in cui coltivare le relazioni – ha dichiarato Stefania Pompili, ceo di Sopra Steria -. Siamo felici di questo nuovo investimento a Pozzuoli che testimonianza la continua crescita del Gruppo nel meridione e un pieno riconoscimento delle competenze della nostra squadra campana”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5