Infrastrutture Tlc, Anie battezza la "casa delle tecnologie" - CorCom

L'INIZIATIVA

Infrastrutture Tlc, Anie battezza la “casa delle tecnologie”

Nasce all’interno della federazione il Gruppo System Integrator Reti di Telecomunicazioni. Nominato presidente Raffaele Celentano di Sirti

10 Lug 2020

L. O.

Più spazio alle imprese che operano nel settore delle infrastrutture Tlc. Nasce infatti in Anie il Gruppo System Integrator Reti di Telecomunicazioni che punta a creare un polo di rappresentanza forte, in grado di raccogliere le istanze delle aziende che si occupano di realizzazione, manutenzione e gestione di infrastrutture tecnologiche fisse e radiomobili per le telecomunicazioni.

Le aziende presenti nel gruppo – al momento 16 tra le maggiori imprese di system integration – rappresentano un settore da 2,5 miliardi di fatturato nel 2019 con circa 25mila addetti diretti.

Chi sono le imprese aderenti

Ad oggi al Gruppo hanno aderito le società Algor, Alpitel, Bi&S, Calzavara, Ceit, Comitel, Eco.Net, Idra, Medinok, Sensi, Sertori, Sielte, Sirti, Site, Telebit, Valtellina. Nella prima riunione, tenutasi a inizio luglio, è stato nominato Presidente Raffaele Celentano di Sirti.

Obiettivo lo sviluppo di sinergie con le aziende tecnologiche presenti in Anie attive su altri mercati strategici dell’energia, delle infrastrutture e del building per traguardare l’evoluzione digitale nel nostro Paese.

Più rappresentanza per le imprese Tlc

webinar -16 dicembre
5G e connettività a banda ultralarga: la priorità, anche dopo l'emergenza
Networking
Telco

“Anie conferma la sua vocazione all’innovazione ed è lieta che anche le aziende delle Tlc entrino a far parte della ‘casa delle tecnologie’ – commenta Maria Antonietta Portaluri, Dg Anie –. Un comparto di tale importanza strategica ha la necessità di far parte di un polo di rappresentanza forte che possa raccoglierne le istanze. Anie, da sempre riconosciuta come autorevole e affidabile interlocutore delle istituzioni e della committenza dei settori di riferimento è pronta a intervenire per dare voce alle imprese che operano nel settore delle Tlc, così come fatto durante l’emergenza sanitaria con la committenza pubblica nei settori della energia e dei trasporti”.

Celentano: “Dialogo con le istituzioni”

“Le conseguenze sanitarie, organizzative e finanziarie della pandemia Covid19 si innestano su una situazione già complessa caratterizzata da un fenomeno di impoverimento del comparto e dalla perdita di personale specializzato dovuti principalmente alle tensioni competitive e alle complessità della burocrazia per l’ottenimento di autorizzazioni e permessi. Oggi è a rischio l’esistenza stessa di alcune delle imprese presenti su questi mercati – dice il presidente Celentano –, ed è pertanto necessario intervenire aprendo un dialogo con le istituzioni e la committenza affinché si possano trovare rapidamente soluzioni atte a sostenere la filiera”.

“Le imprese del Gruppo System Integrator Reti di Telecomunicazioni costituiscono un tassello importante della filiera e rappresentano un interessante microcosmo di aziende di grandi, medie e piccole dimensioni che competono in un ambiente però integrato e sostenibile. Siamo certi che la voce ‘organizzata e competente’ del Gruppo in Federazione Anie saprà farsi interprete delle esigenze delle imprese e portarle all’attenzione degli interlocutori istituzionali” conclude Portaluri.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4