LA TRIMESTRALE

Vodafone, in crescita il business fixed e wholesale. Nick Read conferma le ipotesi merger

In Italia gli abbonati alla banda larga sono più di 3 milioni. La low-cost Ho.Mobile supera i 2,7 milioni di clienti. Ricavi dai servizi a 1,1 miliardi di euro, in calo dell’1,3% ma in miglioramento rispetto ai quarter precedenti

02 Feb 2022

Patrizia Licata

giornalista

vodafone-140606161028

Vodafone Italia ha chiuso il trimestre al 31 dicembre 2021 con ricavi da servizi a 1,1 miliardi di euro, in calo dell’1,3% (su base organica) rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, ma in miglioramento rispetto alle prestazioni dei trimestri precedenti (-3,6% nel primo trimestre; -1,4% nel secondo e -1,3% nel terzo). La performance del trimestre risulta influenzata in particolare dalla perdurante competizione nel segmento mobile. La stabilizzazione del trend è dovuta alla crescita dei segmenti wholesale e rete fissa.

A livello di gruppo Vodafone ha registrato nel suo terzo trimestre fiscale 2022 una crescita dei ricavi da servizi del 2,7% su base organica, per un valore che supera i 9,6 miliardi di euro (contro i 9,3 miliardi di un anno prima). I ricavi totali di gruppo crescono del 3,7% sfiorando gli 11,7 miliardi di euro.

Italia, Spagna e Regno Unito: tira aria di consolidamento

L’Ad Nick Read al Guardian conferma i rumors sulle ipotesi di consolidamento circolate nei giorni corsi: l‘azienda è in trattativa con alcuni competitor in Regno Unito, Germania, Italia e Spagna. “Ci sono state speculazioni sui media a proposito di fusioni e acquisizioni in specifici mercati europei”, ha affermato l’Ad. “Riteniamo che il Regno Unito abbia bisogno di consolidarsi per darci una dimensione industriale tale da poter migliorare i rendimenti” ha continuato. Read ha aggiunto di vedere “impegno dalle nostre controparti” e che questo conferma l’esistenza di “potenziali opportunita’ per modellare il business con asset piu’ forti in mercati piu’ sani e creare valore per i nostri azionisti”.

WHITEPAPER
SPEECH ANALYTICS, SENTIMENT ANALYSIS e AI per aumentare l’efficacia del Contact Center
Cloud
Intelligenza Artificiale

Nei giorni scorsi il quotidiano spagnolo online El Confidencial ha scritto che il fondo Kkr, Cinven e Providence, proprietari dell’operatore spagnolo di tlc MasMovil stanno trattando per acquisire la filiale di Vodafone nel Paese. In Italia è girata voce di una trattativa con Iliad.

I clienti in banda larga superano i 3 milioni

In Italia i ricavi di Vodafone da servizi di rete fissa crescono dello 3,1%, pari a 313 milioni di euro. I clienti in banda larga sono oltre 3 milioni, in crescita del 2,3% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. I servizi in fibra di Vodafone raggiungono 24,5 milioni di famiglie e imprese, di cui 8,9 milioni di unità immobiliari attraverso la propria rete ultra broadband e la partnership con Open Fiber.

La qualità della rete mobile, focus sulla sostenibilità

Sul mobile, ho., il second brand di Vodafone che risponde alle esigenze di clienti interessati ad una offerta essenziale, ha superato i 2,7 milioni di clienti.

La rete mobile di Vodafone è stata riconosciuta la migliore del mercato per esperienza complessiva dei clienti dagli osservatori indipendenti Open Signal, Tutela e Altroconsumo.

Tra le iniziative commerciali del trimestre si segnala Smart Change per la raccolta, la valorizzazione e il ricondizionamento dei vecchi smartphone e il lancio delle nuove Eco-Sim, iniziative che confermano e rafforzano l’impegno di Vodafone sui temi della sostenibilità. Il Gruppo Vodafone ha già annunciato che la sua rete europea, da luglio 2021, è alimentata da elettricità proveniente al 100% da fonti rinnovabili. In Italia l’obiettivo era stato già raggiunto a novembre 2020. Vodafone ha inoltre lanciato Curve Pet, il Gps Tracker per non perdere mai di vista il proprio animale domestico.

La consulenza per le Pmi sul Pnrr

Nel trimestre è stato lanciato Vodafone Business Lab Premium, uno spazio di consulenza e supporto per aiutare le piccole e medie imprese e le partite Iva ad accedere agli incentivi del Pnrr per la digitalizzazione. Vodafone – con l’Rti Vodafone Converge – ha inoltre siglato la convenzione Consip per la realizzazione, la manutenzione e la gestione di reti locali per un valore di oltre 180 milioni di euro.

Le partnership: IoT, digitalizzazione delle imprese e telemedicina

Tra le partnership l’operatore segnala anche l’accordo con Cisco e Alleantia con cui Vodafone Business ha lanciato Vodafone Industrial Connect, la soluzione IoT chiavi in mano per la digitalizzazione degli impianti di produzione, e la partnership quinquennale strategica con Microsoft per sostenere la trasformazione digitale delle piccole e medie imprese di tutta Europa.

Vodafone ha inoltre siglato una nuova alleanza strategica con Deloitte per mettere a disposizione la tecnologia e le piattaforme di Vodafone, in sinergia con l’esperienza di Deloitte, e sostenere la digitalizzazione degli ospedali, la telemedicina, visite mediche virtuali al servizio dei pazienti. Nel trimestre Vodafone e Irccs Ospedale San Raffaele di Milano hanno condotto un trial clinico di chirurgia con supporto da remoto grazie a 5G e software in realtà aumentata.

I risultati di gruppo: cresce il cloud, confermata la guidance

All’interno dei servizi, il gruppo britannico riferisce per Vodafone Business service una crescita dei ricavi dello 0,6% su base organica; le aree IoT e cloud & security registrano tassi di crescita a doppia cifra.

Per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2022 il gruppo conferma la guidance: adjusted EBITDAaL nella forchetta 15,2 – 15,4 miliardi di euro e adjusted free cash flow di almeno 5,3 miliardi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3