Barbara Cominelli a capo di Jll Italia: "Il digitale nuovo asset del real estate" - CorCom

LA NOMINA

Barbara Cominelli a capo di Jll Italia: “Il digitale nuovo asset del real estate”

Ex Coo di Microsoft Italia, la manager è stata per due volte fra le “Top 50 most inspirational women in technology in Europe”. In carica dal 4 dicembre si occuperà di guidare e rafforzare il posizionamento dell’azienda spingendo sull’approccio tecnologico e data driven

05 Nov 2020

L. O.

Sarà Barbara Cominelli il nuovo Ceo di Jll Italia, società americana di servizi immobiliari. La manager, che entra in carica dal 4 dicembre, avrà il compito di guidare e rafforzare il posizionamento di Jll sul mercato del real estate spingendo sull’approccio tecnologico e sul focus data-driven.

Cominelli succede a Pierre Marin che assume il ruolo di Chairman of the Board e Senior Advisor: sarà responsabile per la gestione di clienti strategici e per l’attività di business development, con particolare focus sul mercato italiano.

Il cv “tech” di Cominelli

La manager proviene da Microsoft Italia dove, in qualità di Coo, Marketing and Operations Director, ha orchestrato il business sui vari segmenti – modern work, cloud, Ai e business applications – e guidato la strategia di crescita della società, incentrata sulla trasformazione digitale di aziende e istituzioni italiane, “contribuendo – si legge in una nota – alla creazione del nuovo ecosistema di innovazione del Paese attraverso iniziative focalizzate su temi quali sviluppo digitale e sostenibilità”.

Prima di Microsoft, Cominelli è stata Director of Digital, Commercial Operations and Wholesale di Vodafone Italia, dove alla guida di un team di 3000 persone ha consolidato la strategia di trasformazione della società focalizzandosi su innovazione digitale, eccellenza nella customer experience, agilità e intrapreneurship. In precedenza, ha ricoperto ruoli di responsabilità in società appartenenti ai settori dell’industria, del venture capital e della consulenza in Italia e all’estero.

WHITEPAPER
Come migliorare la redditività grazie alla digital transformation nel settore industriale
Digital Transformation
IoT

Nel corso della sua carriera, Barbara Cominelli ha ricevuto molteplici riconoscimenti su temi quali trasformazione digitale, customer experience ed eccellenza gestionale, ed è stata inoltre nominata per due volte tra le “Top 50 most inspirational women in technology in Europe”. Con una particolare attenzione alle tematiche di inclusion & diversity, Barbara è attivamente coinvolta in diverse iniziative non-profit per la crescita delle risorse e lo sviluppo dei talenti.

Nel digitale il futuro del real estate

“Sono entusiasta di entrare a fare parte di Jll in un momento di cambiamento senza precedenti, dove la tecnologia, l’innovazione e la sostenibilità sono elementi chiave nel disegnare il futuro del real estate – dice Cominelli -. La posizione di Jl quale leader globale di mercato, la sua strategia customer-centric orientata alla tecnologia e alla sostenibilità e il suo forte senso di purpose, offrono una piattaforma unica per re-immaginare e reinventare le nostre città, il settore real estate e il modo in cui viviamo. Non vedo l’ora di entrare a fare parte di questo percorso di trasformazione”.

“Con Barbara Cominelli siamo stati in grado di attrarre un leader di spicco attivo in un settore diverso da quello immobiliare – commenta Benoit du Passage, Managing Director of Southern Europe & Meta Regions Jll –. Siamo lieti di avere con noi una professionista del calibro di Barbara, che siamo certi sarà determinante nel nostro viaggio verso il consolidamento di Jl quale leader per approccio tecnologico e focus data-driven nel settore real estate, e nel guidare la crescita del nostro business sul mercato italiano e delle nostre risorse”.

“La guida di Pierre Marin è stata determinante negli ultimi 19 anni per affermare e rafforzare il posizionamento di Jll sul mercato italiano – dice ancora Benoit du Passage -. L’Italia riveste un ruolo chiave nella strategia di Jll in Europa e Pierre sarà determinante per continuare a garantire il successo in Italia e supportare una graduale transizione”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5