Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA PARTNERSHIP

Walmart sfida (ancora) Amazon. E si allea con Microsoft per il “new” shopping online

Siglato un accordo quinquennale che farà leva sulle piattaforma Azure e 365 per velocizzare e semplificare le operazioni di acquisto. E non si esclude l’adozione del negozio “automatizzato” senza casse e cassieri che punta a mettere in difficoltà il sistema Amazon Go

17 Lug 2018

Mila Fiordalisi

Condirettore

Creare un’alternativa ad Amazon. Facendo leva sulle tecnologie più avanzate, intelligenza artificiale, internet of things ed anche cloud. È questa la nuova sfida che Walmart ha annunciato oggi, lanciata insieme con Microsoft. Il gigante del commercio al dettaglio ha deciso di spingere gli investimenti per contrastare lo strapotere del colosso dell’e-commerce e portare sulla propria piattaforma di shopping online un numero sempre più elevato di utenti.

“L’impegno di Walmart nelle tecnologie è incentrato sulla creazione di modalità innovative in grado di migliorare l’esperienza di shopping onlie”, commenta Doug McMillon, ceo di Walmart. “Walmart è guidata dalle esigenze delle persone e siamo entusiasti dei benefici che questa partnership tecnologica porterà a nostri clienti e collaboratori. Che faccia leva sul cloud o che sfrutti l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale per rendere la lavorazione più intelligente, siamo convinti che Microsoft sarà un partner forte nel guidare la nostra capacità di innovare”.

L’accordo, di durata quinquennale, vedrà in campo l’intera gamma di soluzioni cloud di Microsoft, tra cui Microsoft Azure e Microsoft 365, per velocizzare ma anche semplificare le operazioni di acquisto. La partnership prevede inoltre la “migrazione” di una parte significativa di walmart.com e samsclub.com su piattaforma Azure. Da non sottovalutare poi le innovazioni tecnologiche sul fronte del retail che vedono protagonista proprio Microsoft: secondo quanto riferito dall’agenzia Reuters il mese scorso la società avrebbe messo a punto un sistema in grado di eliminare cassieri e casse dai negozi. L’obiettivo di Microsoft è proprio quello di aiutare i rivenditori a tenere il passo con Amazon Go, il “negozio” automatizzato a firma del gigante dell’e-commerce. E non è escluso che sia proprio Walmart ad adottare la nuova tecnologia per lanciare un ulteriore guanto di sfida al concorrente.

“Walmart è un rivenditore pioneristico, impegnato a responsabilizzare i propri dipendenti e offrire la migliore esperienza ai propri clienti, ovunque essi siano, sottlinea Satya Nadella, ceo di Microsoft. “Le aziende leader a livello mondiale operano sul nostro cloud e siamo entusiasti di collaborare con Walmart per accelerare la loro trasformazione digitale con Microsoft Azure e Microsoft 365”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5