Gaming online, Tencent punta a creare un colosso da 10 miliardi di dollari - CorCom

STRATEGIE

Gaming online, Tencent punta a creare un colosso da 10 miliardi di dollari

Trattative in corso per la fusione di Huya e DouYu, le due maggiori piattaforme di streaming cinesi. Sfida a ByteDance

05 Ago 2020

L. O.

Un nuovo gigante si prepara a dominare il gaming online. E’ la “creatura” che la cinese Tencent è pronta a creare fondendo le due maggiori piattaforme di streaming di giochi del Paese asiatico, Huya e DouYu, dando vita in questo modo a un gruppo del valore di 10 miliardi di dollari e 300 milioni di utenti.

Tencent, colosso cinese dei social media possiede già una partecipazione del 37% in Huya e il 38% di DouYu: l’obiettivo è diventare il maggiore azionista della nuova società rafforzando il suo vantaggio nel gaming e social media nazionali. Di fronte alla crescente concorrenza di ByteDance e alla sua scuderia di app in rapida crescita, l’azienda proprietaria di WeChat potrebbe contare su un servizio ad alto valore – paragonabile a Twitch di Amazon. Huya e DouYu manterrebbero le rispettive piattaforme e il marchio.

Il mercato premia l’operazione

La mossa è stata premiata dal mercato. “In quanto principale azionista di entrambe le piattaforme, Tencent ne trarrebbe beneficio perché una fusione eliminerebbe la concorrenza non necessaria tra di loro”, commenta un analista di Bloomberg Intelligence.

WHITEPAPER
Costruire agilità in modo rapido per la tua azienda: 5 passi essenziali
Digital Transformation
Storage

Tencent tiene salda la propria posizione sul mercato interno in uno scenario “ostile” dominato dal braccio di ferro della Cina con l’amministrazione Trump. WeChat ha una presenza limitata negli Stati Uniti dove opera con Trovo Live, servizio di gaming in streaming per dispositivi mobili.

Mercato cinese del gaming

Il mercato cinese del gaming online vale 3.4 miliardi di dollari, secondo iResearch: un mercato in grande fermento all’interno del quale Tencent ha registrato recentemente più di una difficoltà: negli ultimi trimestri la crescita delle entrate è rallentata con lo spostamento di utenti su Douyin di ByteDance. Una fusione aiuterebbe a ridurre i costi di trasmissione e dei contenuti in un momento in cui i servizi video rivali come Kuaishou e Bilibili Inc – entrambi supportati anche da Tencent – intensificheranno gli sforzi per competere con un maggior numero di  contenuti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

T
tencent
T
tikTok

Approfondimenti

G
gaming
S
streaming

Articolo 1 di 4