Cina, PayPal prima fintech straniera a controllare una piattaforma di pagamento - CorCom

L'OPERAZIONE

Cina, PayPal prima fintech straniera a controllare una piattaforma di pagamento

La holding fintech ha acquisito il 30% delle quote di GoPay, assumendone il controllo totale. Lo scorso anno ne aveva rilevato il 70%, diventando la prima società estera autorizzata a fornire servizi e-payment nel Paese. Obiettivo per il futuro: soluzioni transfrontaliere per commercianti e consumatori

14 Gen 2021

Veronica Balocco

PayPal Holding è diventato il primo operatore straniero con il controllo al 100% di una piattaforma di pagamento in Cina. Lo rivelano i dati del governo cinese, che mettono in luce la volontà del gigante statunitense della fintech di guardare a un punto d’appoggio più grande, in un mercato in forte espansione per i pagamenti online.

Secondo i dati degli azionisti del National enterprise credit information publicity system, lo scorso 31 dicembre PayPal ha acquisito la quota del 30% che ancora non possedeva nella società cinese GoPay, formalmente nota come Guofubao Information Technology.
I dettagli finanziari non sono stati divulgati. Si sa comunque che il passaggio di proprietà della quota è avvenuto un anno dopo che PayPal ha acquistato una partecipazione del 70% in GoPay per un importo non divulgato, diventando la prima società straniera autorizzata a fornire servizi di pagamento online in Cina.
PayPal ha rifiutato di commentare.

PayPal farà fronte alla concorrenza di Alipay e WeChat Pay

Nel prendere il pieno controllo di uno dei più piccoli attori nel maggior mercato mondiale dei pagamenti, PayPal competerà con i giganti dei pagamenti nazionali Alipay, di proprietà di Ant Group affiliato ad Alibaba, e WeChat Pay, di proprietà di Tencent Holdings, mentre la Cina apre completamente al mercato il suo settore finanziario.
L’acquisto di quote arriva anche nel mezzo della campagna antimonopolio di Pechino contro Alibaba Group Holding e altre società Internet.

WHITEPAPER
Scopri Digital Workspace: la guida ai servizi gestiti che abilitano lo smart working!
CIO
Dematerializzazione

Lo scorso agosto, PayPal ha nominato Hannah Qiu a capo delle attività in Cina e responsabile della formulazione della strategia a lungo termine nella seconda economia mondiale. Secondo il sito web di PayPal, Qiu era un ex dirigente dell’unità fintech dell’assicuratore Ping An Group OneConnect.

Nella mission, collegamento con la rete globale PayPal

Nel suo rapporto annuale 2019, PayPal ha affermato che il suo obiettivo iniziale in Cina è fornire soluzioni di pagamento transfrontaliere a commercianti e consumatori cinesi, collegando l’ecosistema commerciale del Paese alla rete globale di PayPal.
Ma in quell’area, PayPal affronta anche la prospettiva della concorrenza delle società locali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2