IL CONTEST

Customer care, Assocontact lancia la prima call for ideas

Realizzata in collaborazione con l’incubatore Grownnectia, la startup competition ha l’obiettivo di cercare progetti e soluzioni per migliorare le interazioni tra cittadini e PA, utenti e Industria. Il presidente Borgherese: “Dopo l’emergenza abbiamo bisogno di innovazione”

11 Giu 2020

F. Me

Il settore dei call center riparte dall’innovazione con la sua prima Call for ideas dedicata ai giovani talenti e alle startup per ripensare insieme il mondo dei servizi verso cittadini e consumatori.

“Dopo aver affrontato la grave crisi che ci ha colpito negli ultimi mesi, ora è il momento di ripartire. Abbiamo bisogno di coraggio, visione, competenze e soprattutto innovazione – spiega il presidente di Assocontact, Lelio Borgherese – C’è bisogno di ripensare il nostro mondo dei servizi verso cittadini e consumatori. Per tutte queste ragioni Assocontact lancia la sua prima Call for ideas dedicata a giovani talenti e startup”.

La startup competition lanciata da Assocontact in collaborazione con l’incubatore Grownnectia ha l’obiettivo di cercare idee, progetti e soluzioni per migliorare il coinvolgimento, le interazioni e le relazioni tra cittadini e Pubblica Amministrazione, utenti e Industrie. Il progetto è finanziato da quattro aziende pilota: Linetech Group, Netith, Network Contacts e 3G

“Riteniamo indispensabile progettare il futuro dei nostri servizi con una robusta iniezione di innovazione tecnologica ma anche fare la nostra parte per aiutare i giovani talenti a farsi largo nel mercato, secondo gli ideali del communitycare. Per questo – aggiunge Borgherese – ci rivolgiamo alle generazioni del futuro: le vostre idee saranno portate a compimento e diventeranno un’impresa vera e propria”.

La call è aperta a startupper, studenti e ricercatori senza limiti di età, residenti in Italia o all’estero. Si potrà presentare domanda fino al 30 Giugno sul sito grownnectia.com. I progetti selezionati saranno inseriti nel percorso di accelerazione Pay4Growth di Grownnectia, e i team potranno sfruttare gli spazi di co-working e l’assistenza di mentorship presso le aziende promotrici della call per la durata di sei mesi. Tra i mentor e i coach che supporteranno le startup selezionate, nomi noti del settore del calibro di Massimo Ciaglia, Gian Luca Comandini, Michele Franzese e Luca Barboni. Sono tre i diversi ambiti per i quali inviare la candidatura: Sales & Marketing, HR e Operation.

“In questi mesi di difficoltà è stato riconosciuto il ruolo strategico del nostro settore perché abbiamo garantito l’assistenza ai cittadini costretti in casa, garantendo il corretto funzionamento dei servizi essenziali. Ma ci siamo anche fatti interpreti di un’idea di responsabilità sociale di impresa alla luce degli ideali di solidarietà e inclusione del Community Care. Anche per questo – conclude Borgherese – abbiamo ritenuto che fosse arrivato il momento di dare un’opportunità concreta ai giovani che vogliono raccogliere la nostra sfida, sostenendo le loro idee e i loro talenti e trasformandoli in valore aggiunto per tutti i cittadini e le imprese: mai come ora abbiamo vissuto uno sprint digitale che siamo chiamati a sfruttare per valorizzare il patrimonio di dati più ampio, ridurre il digital divide, aumentare la produttività, semplificare i processi, distribuire le informazioni in modo più chiaro e sicuro. Mai come ora è tempo di open innovation, lanciando la prima call del settore e una delle uniche promosse da un’Associazione di categoria”.

Per info e approfondimenti su Call for ideas, è possibile consultare il sito grownnectia.com/call4ideas-innovazione-assocontact.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

L
lelio borgherese

Aziende

A
assocontact

Approfondimenti

C
call center
C
customer care

Articolo 1 di 4