L'ANNUNCIO

Zte e Wind Tre celebrano la fine del progetto “super rete”: avanti col 5G

L’azienda cinese ha ottenuto dalla compagnia guidata da Jeffrey Hedberg il riconoscimento per il lavoro svolto sull’infrastruttura voce e dati e sul lancio della quinta generazione mobile a Prato e a L’Aquila

18 Dic 2019

Patrizia Licata

giornalista

Zte Italia ha celebrato con Wind Tre la chiusura del progetto della “super rete”: la filiale italiana dell’azienda cinese delle attrezzature Tlc ha detto di aver chiuso il 2019 con risultati assolutamente positivi, grazie alla crescita del fatturato, e ha annunciato di aver ottenuto il riconoscimento dei vertici di Wind Tre per la sperimentazione 5G e le prestazioni nel consolidamento della super rete dell’azienda telefonica.

L’azienda capitanata dal ceo Hu Kun ha ricevuto dai top manager di Wind Tre, nel corso di un evento svoltosi a Milano, l’attestazione dell’ottimo lavoro svolto sia nel lancio del 5G a L’Aquila e Prato che sul grande progetto della nuova rete di trasmissione voce e dati dell’operatore telco guidato da Jeffrey Hedberg. Alla serata erano presenti i vertici delle due aziende: per Wind Tre, il ceo Jeffrey Hedberg e il Cto Benoit Hanssen insieme a tutto il top management, per Zte i senior vice president di gruppo, Xiao Ming e Sung Fanping, e il responsabile Italia ed Europa occidentale, Hu Kun.

Sul 5G sono stati apprezzati, si legge nella nota di Zte, gli alti standard raggiunti e i numerosi use case realizzati in partnership con le tante realtà coinvolte nel nuovo ecosistema digitale, mentre, nella cosiddetta “super rete”, Wind Tre ha voluto sottolineare l’importante contributo della multinazionale cinese nel consolidamento di un’opera infrastrutturale di assoluta eccellenza. Un network capillare e resiliente costituito da circa 20mila siti di trasmissione, in tecnologia ‘5G-ready’, sull’intero territorio nazionale.

La strategia di Zte in Italia

Il numero uno di Zte Italia, Hu Kun, ha dichiarato in un’intervista rilasciata a Corcom in occasione di Smau 2019 che i due obiettivi dell’azienda nel nostro paese sono raddoppiare il business enterprise in due anni e rafforzare la collaborazione con la PA italiana. “L’Italia per noi è da sempre un Paese strategico, il più importante in Europa. Continueremo a investire e ad allargare gli orizzonti”, ha affermato il manager puntualizzando che “Zte non è in Italia con lo scopo esclusivo di fare profitti. Vogliamo partecipare attivamente allo sviluppo del Paese, contribuire alla crescita dell’economia, perché solo in questo modo si innesca quel circolo virtuoso che consente di generare nuovi investimenti”.

Tra i progetti di Zte in corso e in cantiere per il futuro ci sono anche quelli legati alle smart city. In questo ambito, la città de L’Aquila ha da poco rilanciato la sperimentazione del 5G con l’accordo fra l’Università degli Studi (Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione e Matematica) e Lottomatica che, grazie alla collaborazione con Wind Tre e Zte, punta alla realizzazione di progetti innovativi e fornirà un contributo alla rinascita di un polo tecnologico di ricerca e sviluppo nell’area dell’aquilano. In particolare, Lottomatica, presso l’Innovation and research center di Zte (Zirc) a L’Aquila, svilupperà un’evoluzione della piattaforma di Experience relationship management per un concreto miglioramento dei servizi al cittadino, sia online sia attraverso la rete dei tabaccai.

Zte ha insediato a Milano il suo hub continentale e ha aperto quest’anno due Cyber security lab in Europa, uno a Roma e uno a Bruxelles. L’azienda ha stretto partnership scientifiche con l’Università di Tor Vergata di Roma e l’Università dell’Aquila per testare la tecnologia 5G e aiutare le grandi aziende e le startup a cogliere le opportunità offerte dall’innovazione

I risultati globali di Zte

I primi nove mesi del 2019 si sono chiusi per Zte Corporation con un fatturato operativo di 64,24 miliardi di Rmb, pari a un incremento del 9,3% su base annua. L’utile netto (attribuibile ai possessori di azioni ordinarie della società quotata) ha raggiunto i 4,13 miliardi di Rmb, un incremento del 156,9%. Il risultato è più che positivo – 710 milioni di Rmb, con una crescita su base annua del 131,4% – anche al netto delle operazioni straordinarie. Per fine anno il gruppo stima un utile fra i 4,3 miliardi e i 5,3 miliardi di Rmb.

A settembre 2019 Zte ha partecipato a pieno titolo all’implementazione su larga scala delle reti 5G della Cina e ha realizzato una cooperazione 5G approfondita con oltre 60 operatori in tutto il mondo. Su scala globale finora Zte si è assicurata 35 contratti commerciali 5G nei principali mercati 5G.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

W
wind tre
Z
zte

Approfondimenti

5
5g